Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME NORME E REGOLAMENTI Origine del miele: nuova norma d’etichettatura

Origine del miele: nuova norma d’etichettatura

email Stampa PDF
(13 settembre 2011)

Etchetta miele in ingleseL’Italia anticipa Bruxelles e fissa le altezze dei caratteri  per l'indicazione dell'origine in etichetta.

Il decreto ministeriale 5464 del 03/08/ 2011 definisce le modalità e la grandezza delle diciture da apporre in etichetta e prevede per il settore apistico all Art. 4 (Miele):

 

1. L'indicazione relativa al Paese o ai Paesi di origine in cui il miele è stato raccolto, prevista all' articolo 3, comma 2, lettera f), del decreto legislativo 21 maggio 2004, n. 179, è stampata con caratteri tipografici la cui parte mediana - altezza della minuscola "x" - è pari o superiore a 1,2 mm ed è apposta in etichetta nello stesso campo visivo ed in prossimità della denominazione di vendita. Nel caso di imballaggi o contenitori, la cui superficie maggiore misura meno di 80 cmq, l'altezza minima della x è pari o superiore a 0,9 mm.

Le diciture riguardanti l’origine dovranno essere apposte in etichetta nello stesso campo visivo e in prossimità della denominazione di vendita. Tali indicazioni dovranno comunque essere stampate in modo da garantire un contrasto significativo tra i caratteri utilizzati e lo sfondo.

Per lo smaltimento delle etichette e per l’adeguamento delle stesse alle nuove disposizioni è stato previsto un periodo di 300 giorni dall’entrata in vigore del decreto.

Le confezioni poste in commercio/etichettate prima dell’entrata in vigore potranno essere vendute fino al completo smaltimento delle scorte.