Got 0 bytes response, method=default Response decode error  Contributi e notizie riguardanti norme e regolamenti di riferimento per l’apicoltura e i suoi prodotti
 

Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME NORME E REGOLAMENTI
Contributi e notizie riguardanti norme e regolamenti di riferimento per l’apicoltura e i suoi prodotti

Apifor60 e Polyvar®: altri due prodotti per la lotta alla Varroa

email Stampa PDF
2 maggio 2017

Apiforpolyvar Nella Gazzetta Ufficiale n° 99 del 29 aprile 2017 sono state pubblicate le autorizzazioni alla immissione in commercio di due nuovi  prodotti acaricidi per l’apicoltura. Si tratta di APIFOR60, soluzione acquosa di acido formico, e di POLYVAR®, strisce per alveare a base di flumetrina.

Entrambi i prodotti sono  in libera vendita senza obbligo di ricetta medico veterinaria, e (vedi più avanti) senza obbligo di registrazione nel registro dei trattamenti di animali destinati alla produzione di alimenti.

 

In scadenza il 20 aprile lo spesometro 2017 - dati 2016

email Stampa PDF

14 aprile 2016

agenzia entrate Ricordiamo che il prossimo 20 aprile scadono i termini per l’invio dei dati del 2016 relativi al cosiddetto “spesometro” al quale sono obbligati, tutti i titolari di partita iva che effettuano la liquidazione IVA trimestrale ed anche tutti gli imprenditori agricoli che ricadono nel regime IVA di esonero (fatturato annuo inferiore ai 7000), indipendentemente dalla sede della azienda (montana o meno).

 

Etichettatura nutrizionale

email Stampa PDF
30 novembre 2016

vasetti2Dal 13 dicembre 2016, ai sensi del regolamento (UE) 1169/2011, è obbligatoria la presenza nell'etichettatura dei prodotti alimentari della «dichiarazione nutrizionale» o «etichettatura nutrizionale». Cioè le informazioni che indicano quantitativamente per ogni alimento il valore energetico e le quantità di grassi, acidi grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale.

Va premesso che la dichiarazione nutrizionale in etichetta non è obbligatoria per i prodotti non trasformati che comprendono un solo ingrediente o una sola categoria di ingredienti. Come già in più occasioni ricordato, quindi tale dichiarazione non è obbligatoria sulle confezioni di miele, pappa reale o polline.

Inoltre la deroga comprende...

 

Anagrafe: non più necessaria la validazione degli apiari

email Stampa PDF

31 ottobre 2016

banner anagrafeFinalmente eliminata in anagrafe apistica la procedura di validazione degli apiari da parte delle Asl di riferimento.

Conformemente alla nota ministeriale n. 0023687-14/10/2016, a partire dal 25 ottobre scorso gli apicoltori già esistenti in anagrafe, o i loro delegati, potranno registrare e modificare i dati dei propri apiari direttamente in BDA senza dover attendere la validazione del dato da parte della ASL di riferimento.

 

 

Anagrafe: in arrivo le sanzioni!

email Stampa PDF

16 agosto 2016

banner anagrafeIl 10 agosto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il disegno di legge cosiddetto "collegato agricolo"  approvato a luglio  dopo un lungo iter parlamentare.

Il dispositivo contiene al suo interno, fra gli altri, un articolo di legge dedicato alla apicoltura, che stabilisce obblighi e sanzioni in merito alla anagrafe apistica nazionale.

 

Temi di stagione

email Stampa PDF
15 maggio 2016

nomadismoIn realtà alcune delle questioni di seguito trattate sono temi che ricorrono, o di cui si parla, durante tutto l'anno, ma durante la stagione produttiva, ed a seconda del suo progredire, diventano più "sensibili".

Sono tanti gli attuali problemi "burocratici " (in primis legati alla anagrafe apistica), ma in particolare in questo periodo si riparla di distanze fra apiari, si chiedono notizie sul gasolio agevolato per gli apicoltori e riaffiora da qualche ASL la richiesta di pagamento della "gabella" un tempo prevista per il controllo sanitario dei locali di lavorazione del miele (dlgs 194/2008).

 

OXUVAR: disponibile un altro prodotto a base di acido ossalico

email Stampa PDF
21 aprile 2017

Coxuvaron la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 20 aprile 2017 dell'estratto del Comunicato del Ministero della Salute, si aggiunge alla lista dei prodotti acaricidi per l’apicoltura l' «OXUVAR 5,7%, 41,0 mg/ml concentrato».

Si tratta di una soluzione concentrata di acido ossalico diidrato, da utilizzare nella forma "spruzzato" o "gocciolato" con aggiunta, secondo le istruzioni riportate nella confezione, di acqua o zucchero semolato. Anche l'OXUVAR è in libera vendita senza obbligo di ricetta medico veterinaria.

 

Anagrafe:censimento ufficiale 2016

email Stampa PDF

31 dicembre 2016

banner anagrafeRiteniamo utile riportare  l'avviso pubblicato nel sito dell'anagrafe apistica nazionale:

Si comunica che, vista la difficoltà nel rispettare la scadenza (1 Novembre-31 Dicembre 2016) relativa all'inserimento dei censimenti per apiario, è possibile effettuare la registrazione anche nei primi giorni del mese di Gennaio 2017 purchè la data del censimento sia anteriore al 31 Dicembre 2016.

 

 

 

Regime esonero IVA: tanto rumor per nulla

email Stampa PDF

12 novembre 2016

ivaIn occasione della recente conversione in legge del decreto fiscale, collegato alla legge di bilancio 2017, tanto clamore è stato sollevato letteralmente inventando e dando per certa l'abolizione del regime di esonero IVA dei produttori agricoli con volume d’affari inferiore ai 7.000 Euro.

Tanto allarme per nulla: nessuna norma di recente approvata ha cancellato il regime speciale IVA per i piccoli apicoltori.

 

Apicoltori: non più obbligatoria l'adesione al Conai

email Stampa PDF
2 ottobre2016

conaiL'entrata in vigore il 25 agosto scorso della legge 28 luglio 2016, n. 154 (Collegato Agricolo), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 10.08.2016, n. 186, ha introdotto alcune modificazioni alla disciplina in materia di imballaggi.

In particolare con il comma 2 dell'art 11 della legge al comma 2 viene abolito, per le imprese agricole, l'obbligo di iscrizione al Consorzio Nazionale Imballaggi (Conai), previsto dal D.Lgs. 152/2006 e costituito da tutti i produttori e utilizzatori di imballaggi.

 

Carburante agevolato per l'apicoltura

email Stampa PDF

19 maggio 2016

gasolioPer la prima volta,  nell'elenco delle lavorazioni agricole contenente i consumi medi di gasolio che può beneficiare delle agevolazioni di legge, il cosidetto "gasolio agricolo", di recente è apparsa anche la voce "nomadismo apistico e movimentazione arnie".  E' opportuno pertanto fornire maggiori indicazioni nel merito, ma anche suggerire  un percorso, già segnalato in altra occasione (L'Apis maggio 2009 a pag.18), per risparmiare in alcuni casi sul costo diretto del gasolio.

 

 

Unitarie e rinnovate le proposte per far funzionare l'Anagrafe apistica

email Stampa PDF
14 marzo 2016

anagrafe Aapi, Aiaar, Conapi e Unaapi, a fronte delle varie presenti criticità, hanno rinnovato e aggiornato alcune proposte per il miglioramento della BDA (leggi la lettera inviata alle istituzioni).

Poche ma indispensabili le modifiche proposte al Ministero della Salute per rendere praticabile e funzionale l’anagrafe apistica:

1. Eliminare l’inutile "validazione” da parte ASL dei dati di apiario inseriti dall'apicoltore.

 2. Ai fini della tracciabilità delle vendite di materile vivo, indicare in anagrafe la sola azienda destinataria  e garantire la privacy dei dati aziendali del cliente (in particolare il posizionamento degli apiari).

3. Semplificare le procedure di certificazione sanitaria, in analgia ai meccanismi utilizzati in altri comparti zootecnici, che presentano ben altri rischi per la salute umana e animale. Limitare quindi la  certificazione agli spostamenti dei soli apiari presenti nelle aree sottoposte a provvedimenti specifici e/o restrittivi (vedi ad es.: A.Tumida o focolai attivi di pesti). 

Solo con un sollecito miglioramento delle attuali procedure si potrà realizzare un importante salto di qualità.

Ancora più importante è il superamento della disomogeneità e spesso contraddittorietà presente nella  contemporanea attuazione della BDA nazionale  e dell'applicazione degli adempimenti obbligatori, previsti dalle stratificate normative regionali.

E' fortemente necessario quindi che le Regioni attivino procedure di /aggiornamento delle proprie disposizioni, adeguandole alle funzionalità e semplificazioni offerte dalla BDA. Questo processo naturalemnte dipende anche dalla capacità d'iniziativa e proposta del tessuto associativo apistico territoriale . 

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  Succ 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 6