Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il miele nelle parole dei poeti

email Stampa PDF

Il miele è come il sole del mattino,
con tutta la grazia dell'estate
e il fresco antico dell'autunno.
È la foglia appassita ed è il frumento.
Oh divino liquore dell'umiltà,
sereno come un verso primitivo!
Federico Garcia Lorca

garcia_lorca_1
il miele
misterioso,
ricco e pesante
miele, spesso aroma,
liquida luce che cade a goccioloni      
Pablo Neruda
neruda

 

nella visione del mistico

dionigi_laeropagita“sono le parole intelligibili di Dio paragonate alla rugiada, all’acqua, al latte, al vino e al miele: perché, al pari dell’acqua, hanno virtù di far nascere la vita; al pari del latte, di far crescere i viventi; al pari del vino, di dargli animo; al pari del miele, insieme di guarirli e conservarli”.
Dionigi l’Aeropagita, primo vescovo di Atene