Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Un nuovo studio sulle alternative ai dannosi insetticidi Neonicotinoidi

27 febbraio 2018

ebc Il Gruppo di Lavoro della Task Force sui pesticidi sistemici ha appena pubblicato un nuovo studio che mette radicalmente in discussione l’utilità degli insetticidi neonicotinoidi. I ricercatori di diverse nazionalità confermano che esistono alternative efficaci ai semi conciati con neonicotinoidi.  Con la revisione di più di 200 studi sulle performances dei neonicotinoidi, il gruppo di lavoro documenta sia l'inefficienza di questi insetticidi, sia le alternative possibili.

 

Mozione del Parlamento Europeo per un forte sostegno di api e apicoltura

22 febbraio 2018

European Parliament

 L’aula voterà il 1° marzol’articolata mozione per l’apicoltura, già approvata a larghissima maggioranza dalla Commissione agricoltura, con il motivato e pieno sostegno della Commissione Ambiente

Il presidente dell'Unaapi, Giuseppe Cefalo, ha dichiarato:

“ L’approfondita e forte presa di posizione dell’istituzione parlamentare comunitaria segna un importante e più che positivo passo avanti. La soddisfazione è grande perché frutto di un continuativo e pesante impegno di una limitata pattuglia di rappresentanti apistici, nelle e con le istituzioni comunitarie. L’Unaapi insieme a Bee Life e al Gruppo Miele Copa-Cogeca, ha,da oltre vent’anni investito enormi risorse economiche e umane per contribuire a costruire una diversa conoscenza del settore e a realizzare iniziative a favore del comparto apistico. Con soddisfazione ringrazio la sensibilità e scelte dei parlamentari europei, ne apprezzo le nette prese di posizione, che recepiscono gran parte delle proposte nostre e dell'intero comparto"

 

Armi letali

2015.08.27 bee27 gennaio 2018

Ci sono due armi letali, che messe assieme causano “terremoto e traggedia”, come direbbe Abatantuono. Facciamoci una risata ora, perché la notizia è purtroppo seria: i danni dei pesticidi sono fortemente amplificati da una scarsa alimentazione. Questa è la scoperta fatta dal gruppo di ricerca Italiano e USA, recentemente pubblicata (qui, e qui) nella prestigiosa rivista Proceedings of the Royal Society B. Superficialmente, parrebbe una notizia scontata, ma non lo è (arrivate al punto in cui la mortalità delle api aumenta del 50%...).

 

Luca Mercalli racconta le api

11gennaio 2018

mercalliIn occasione del seminario di Piemonte Miele del 1 dicembre 2017, tra i relatori era presente anche Luca Mercalli, climatologo e Presidente della Società Meteorologica Italiana.

Il dott. Mercalli è rimasto molto colpito dalle problematiche legate al mondo dell'apicoltura, in particolare dall'argomento pesticidi, e si è dichiarato disposto a diffonderli tramite i suoi canali di comunicazione per sensibilizzare il grande pubblico.
Il testo che segue è scritto da Claudio Porrini e sottoscritto  congiuntamente dai presidenti di Unaapi, Aspromiele e Piemonte Miele.

 

Anagrafe apistica nazionale:nuovo decreto sulle movimentazioni

28 novembre 2017

banner anagrafeIn data 22 novembre è stato convalidato un nuovo decreto a firma congiunta del Direttore Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute e del Direttore Generale dello sviluppo rurale del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali , che contiene disposizioni e indicazioni per la comunicazione e registrazione nella Banca Dati Apistica Nazionale (BDA) delle movimentazioni sul territorio nazionale di materiale apistico vivo.

In sintesi il decreto dispone che:

 

Un’altra occasione mancata per parlare seriamente di miele

23 ottobre 2017

concorso mieleVolentieri pubblichiamo un comunicato congiunto di Associazione Ambasciatori dei Mieli, iscritte e iscritti all’Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele, apicoltori aderenti Unaapi (Unione Nazionale Apicoltori) e Aapi (Associazione Apicoltori Professionisti Italiani), soci Conapi, a commento della trasmissione “mi manda rai 3” andata in onda il 18 ottobre scorso, augurandoci che possa essere di stimolo, affinché siano date ai consumatori le informazioni corrette e nelle modalità più opportune.

 

1 milione e 300.000 per lo Stop al Glifosato

4 luglio 2017 

Gli apicoltori italiani festeggiano il risultato della campagna raccolta firme della coalizione StopGlifosato. Di seguito il comunicato stampa.

Un milione trecentoventimila firme. Sono quelle raccolte per chiedere alla Ue di bandire il glifosato dai nostri campi e quindi dalle nostre tavole. È il risultato dell’Iniziativa dei cittadini europei (Ice) lanciata pochi mesi fa da un gruppo di associazioni ambientaliste e non solo che le ha consegnate ai Paesi membri per la verifica delle firme raccolte. Un milione e ottantamila sono state quelle ottenute online, cui si sono aggiunte le 237 mila raccolte materialmente a banchetti sparsi in tutta Europa.

L’Italia ha dato un suo importante contributo con oltre 73 mila firme, superando di molto il quorum di 54 mila necessarie in appena quattro mesi di campagna: è merito dei cittadini che si sono mobilitati e delle organizzazioni che hanno aderito alla campagna”, dice Maria Grazia Mammuccini, portavoce della Coalizione StopGlifostato, che raccoglie 45 sigle associative. 

 

Un comune pesticida neonicotinoide riduce l’abilità di volo delle api!

27 aprile 2017

Un pesticida neonicotinoide comunemente usato in agricoltura, thiamethoxam, altera l’abilità di volo delle api. E’ questa la scoperta fatta da un gruppo di ricercatori dell’Università di Bologna e dell’Università della California, San Diego. Lo studio, pubblicato il 26 Aprile, è disponibile per tutti qui.

Il mulinello e il test del volo

I ricercatori hanno usato un “mulinello” (“flight mill”, foto qui), appositamente costruito per testare il volo di questi impollinatori. Tale strumento misura la velocità, la distanza e la durata dei voli delle api, ed ha permesso di studiare come le abilità di volo siano influenzate dall’assunzione del pesticida.

 

Lettera al Ministro Martina , stop ai pesticidi dannosi per le api

17 marzo 2017

pesticidi

L'Unaapi sottoscrive la lettera di Greanpeace al Ministro Martina per chiedere il bando dei prodotti fitosanitari dannosi per le api.

Qui il testo della lettera, sottoscritta anche da Conapi e Pan Italia, con la quale si sollecita che l'Italia assuma una chiara posizione per il divieto totale d’uso nella Ue di imidacloprid, clothianidin e thiamethoxam, e sostenga la piena applicazione delle linee guida dell'EFSA del 2013 sulla valutazione dei rischi per le api per tutte le autorizzazionid’uso di prodotti fitosanitari nella Ue.

 

Anagrafe apistica nazionale:censimento 2017

2 gennaio 2018

banner anagrafeNel fare a tutti i migliori auguri per il nuovo anno appena a cominciato, riportiamo di seguito la news presente nel sito dell'anagrafe apistica nazionale :

CENSIMENTI APIARI 2017 Sebbene il Ministero della Salute non abbia notificato alcuna proroga per la data di registrazione dei censimenti 2017 si informa che il sito dell'Anagrafe Apistica NON blocchera' le registrazioni tardive. E' pero' IMPORTANTE che la data di censimento faccia riferimento al periodo novembre-dicembre 2017 (anche se registrata nel gennaio 2018)

 

 

 

Firmata l’intesa per le buone pratiche agricole e la salvaguardia del patrimonio apistico

24 ottobre 2017

Si è svolta  a Roma, presso il Palazzo dell’Agricoltura la firma dell’intesa per l’applicazione delle buone pratiche agricole e la salvaguardia delle api nei settori sementiero e ortofrutticolo.

2017 firma protocollo sementi

All’incontro, svoltosi alla presenza del Vice Ministro Andrea Olivero, hanno partecipato le organizzazioni professionali agricole Confagricoltura e Confederazione italiana agricoltori, Alleanza cooperative, Associazione italiana sementi, Associazione sementieri mediterranei (AS.SE.ME.), Confederazione agromeccanici e Agricoltori Italiani (i contoterzisti), gli agricoltori moltiplicatori di semi (Coams), la Federazione nazionale dei commercianti di prodotti per l'agricoltura, la Federazione Apicoltori Italiani (FAI) e la Unione Nazionale Associazioni Apicoltori(UNAAPI).

 

Pesticidi, pesticidi dappertutto!

Gli alimenti principali delle api sono solo due: il nettare e il polline. Il nettare è la loro principale fonte di carboidrati, da cui deriva il nostro amato miele. Il polline e’ la loro principale fonte proteica. Però ci sono brutte notizie per le api, per l’ambiente, e per tutti noi: due studi pubblicati recentemente dimostrano che sia il nettare che il polline sono contaminati da numerosi pesticidi. Tosi et al 2018 graphical abstract3

 

Indagine in Friuli per "disastro ambientale" da neonicotinoidi

29 maggio 2017

Oltre ottanta  perquisizioni eseguite dalla Forestale il 18 e 19 maggio in altrettante aziende agricole della provincia di Udine, questa volta, l’attività punta non soltanto a individuare piante di mais e sementi contenenti i principi attivi “imidacloprid” e “clothianidin”, ma anche i relativi recipienti, le attrezzature usate per la concia e documentazione relativa alla compravendita delle sementi e dei fitofarmaci.

Avviate da oltre un anno, le indagini  avevano già coinvolto una decina di aziende con una prima tornata di perquisizioni. L’inchiesta della Procura della Repubblica di Udine, coordinata dal pm Viviana Del Tedesco, ha suggerito l’utilizzazione del reato di  “disastro ambientale”, così come normato dall’articolo 452 quater introdotto con la riforma del maggio 2015 in materia di delitti contro l’ambiente: un’«alterazione dell’equilibrio di un ecosistema», quindi, punita con la reclusione dai cinque ai quindici anni. In alternativa - la fase delle indagini preliminari consente piena fluidità alla definizione del capo d’imputazione -, potrebbe prendere corpo anche l’ipotesi dell’inquinamento ambientale, previsto invece dall’articolo 452 bis, a sua volta frutto della riforma e che punisce da due a sei anni «chiunque abusivamente cagiona compromissione o deterioramento significativi e misurabili di un ecosistema, della biodiversità, anche agraria, della flora o della fauna».

Sul registro degli indagati sono stati iscritti i nomi dei proprietari e dei conduttori di molti dei campi di: Pavia di Udine, Reana del Rojale, Fagagna, Tricesimo, Travesio, Treppo Grande, Terzo d’Aquileia, Basiliano, Campoformido; dai quali sono stati prelevati campioni che saranno analizzati in laboratorio.

Vedi anche: Friuli.it - Messaggero Veneto

   

 

Commissione Ue: bandire i neonicotinoidi per gli “elevati rischi per le api”

24 marzo 2017

pesticidiThe Guardian ha dato notizia della proposta che la Commissione sottoporrà presto agli Stati membri. Se questi non saboteranno il lavoro delle istanze comunitarie il bando potrebbe entrare in vigore già da quest'anno.
La decisione Ue è conseguente ai pareri dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), che confermano le valutazioni scientifiche indipendenti sulle insostenibili conseguenze dell’uso dei pesticidi neonicotinoidi.
E' ampio il consenso scientifico sulle conseguenze e sui danni inaccettabili per le api esposte nei campi ai pesticidi neonicotinoidi.
Per Bee Life, il Coordinamento Apistico Europeo, Francesco Panella ha dichiarato:
Fino a quando l’Europa autorizzerà il crescente spandimento di pesticidi peggiori del famigerato DDT?

 L’inaccettabile impatto di un modello produttivo agricolo basato sul biocidio è oramai dato di fatto innegabile. L'impatto insopportabile di un modello di produzione agricola basata sul sistemico biocidio della fertilità è vieppiù innegabile. Api e impollinatori, tra gli altri, lo dimostrano.

 

Bel documentario de LA7 su api pesticidi e salute umana

 31 dicembre 2016

sferaDa conoscere e far conoscere, durata circa 50 minuti.

 https://www.youtube.com/watch?v=n2SSdfAhk-o

 


Pagina 3 di 4

   inglese_18x12 francese_18x12 spagnola_18x12 tedesca_18x12

 
fb icon 325x325


logoriftec1

logoriftec2

Previsioni Meteo

meteo