Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Aethina tumida, nuove strategie e abbattimenti selettivi

24 settembre 2019

aethina

Il 10 settembre 2019 il Ministero della Salute ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale una modifica e un'integrazione al decreto 19 novembre 2014 recante «Misure straordinarie di eradicazione e indennizzo conseguente all'infestazione da Aethina tumida». Il nuovo decreto riprende solo in parte le osservazioni e le proposte che in più occasioni e nelle sedi opportune Unaapi ha inoltrato (con un approccio collaborativo e dialogante) agli uffici ministeriali preposti, ma tuttavia introduce elementi di novità non trascurabili sintetizzati dal passaggio  "Al posto degli abbattimenti totali, abbattimenti di tipo selettivo negli apiari infestati da Aethina tumida", da intendersi quale primo passo, nella transizione da misure di eradicazione a quelle di contenimento, limitando l'approccio distruttivo nel confronto di alveari ed apicoltori.

Di rilievo è anche la possibilità contemplata nell’allegato al decreto di distruzione degli apiari abbandonati o non censiti in BDA, in un'ottica assolutamente condivisa da Unaapi di tracciare ed eventualmente impedire la creazione di postazioni e movimentazioni abusive, necessità imposta dalla diffusione del coleottero in Calabria.

A breve l’Unaapi incontrerà, insieme all’associazione affiliata Aprocal, i vertici della sanità animale calabrese per proporre un'eventuale normativa di dettaglio regionale al decreto.

Il decreto è consultabile al seguente link: https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2019-09-19&atto.codiceRedazionale=19A05744&elenco30giorni=true

 

Unaapi chiede lo stato di calamità per il settore dell'apicoltura

1 agosto 2019

Il presidente Unaapi, Giuseppe Cefalo, scrive al ministro del Mipaaft, on. Centinaio, chiedendo che vengano attivate tutte le procedure necessarie a dichiarare lo stato di calamità per l'intero comparto e per tutto il territorio nazionale, siano attivate tutte le agevolazioni e riduzioni contributive per le aziende apistiche in tutto il territorio nazionale; vengano reperiti e destinati all’apicoltura adeguati fondi straordinari, anche con richiesta di attivazione del fondo di solidarietà dell'Unione europea, da riservare in via prioritaria alle aziende che dall’apicoltura traggono la loro fonte di sostentamento economico e che in una annata come questa rischiano la chiusura della propria attività.

Si rivolge inoltre agli Assessori all’agricoltura delle Regioni e Province autonome affinché forniscano il necessario supporto alla richiesta di attivazione dello stato di calamità per il comparto apistico, attivino tutte le misure che permettano l’utilizzo di risorse straordinarie da destinare alle aziende apistiche.

Il testo integrale della lettera può essere scaricato qui:

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Lettera ministro Centinaio calamità 2019-1.pdf)Lettera ministro Centinaio calamità 2019-1.pdf 932 Kb
 

Incontro di mezza stagione Aapi – il punto sulle produzioni

30 luglio 2019

modena2019Mercoledì 24 luglio si è svolto a Modena il consueto incontro Aapi.
Sebbene sia un evento che si svolge durante la stagione apistica rappresenta un appuntamento importante per tutto il comparto.
Uno dei momenti più partecipati riguarda la panoramica sulle produzioni dove gli apicoltori professionisti, regione per regione, fanno il punto su quanto miele è stato smielato in Italia.
Ovviamente si tratta di stime ma sono utili per avere un quadro sull'andamento produttivo dell'anno in corso e poter fare delle prime ipotesi sui futuri prezzi di mercato.


Agrumi

 

Origine dei mieli: la Francia verso la trasparenza in etichetta

18 luglio 2019

mielfrancaisAgnès Pannier-Runacher, sottosegretario di Stato presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze francese, ha annunciato l'11 luglio un progetto di decreto da presentare alla Commissione Europea in merito alla trasparenza in etichetta per i mieli in miscele commercializzati in Francia. A oggi, infatti, in etichetta compare la vaga scritta "mieli originari e non originari dell'Unione europea". Il progetto prevede invece che venga indicata con precisione la lista esaustiva dei paesi d'origine dei mieli in ordine decrescente. Non solo: è prevista l'evidenziazione dei Paesi il cui miele è presente nella miscela in percentuale superiore al 20%, dando modo al consumatore di averne immediata visibilità.

E' noto come il miele sia un prodotto particolarmente sensibile alle frodi. Oltre al costo di produzione, che può portare a rischi di falsificazione, la produzione francese (tra le 20 e le 30mila tonnellate a seconda della stagione) non è sufficiente a soddisfare la domanda interna (40mila tonnellate ogni anno). Questo comporta dei rischi di frode in merito all'origine del prodotto e a una "francesizzazione" dello stesso.

L'etichetta "trasparente" permetterà ai francesi la valorizzazione della filiera apistica dei 51.574 apicoltori in attività nel 2018.

 

Viaggio organizzato in occasione di Apimondia Montréal 2019

8 giugno 2019

In occasione di Apimondia 2019 (https://www.apimondia2019.com/), che si svolgerà in Canada, a Montréal, dall'8 al 12 settembre, la Colony apimondia2019Viaggi organizza un viaggio per apicoltori o semplici appasionati, in programma dall'8 al 16 settembre. Il viaggio include visite esclusive alle rinomate aziende canadesi Miels d'Anicet (https://mielsdanicet.com/fr-ca/) e Intermiel (https://intermiel.com/fr/), nonché la possibilità di conoscere da vicino l'apicoltura urbana sui tetti della città di Montréal.

 

URGENTE LA SOSPENSIONE PRECAUZIONALE DELL'AUTORIZZAZIONE D'USO DELL'INSETTICIDA MESUROL 500 FS

Sabato 6 aprile 2019

COMUNICATO STAMPA

Legambiente e Unaapi su moria api in Friuli Venezia Giulia per uso non conforme di fitofarmaco e ipotesi di reato di inquinamento ambientale secondo la legge 68/2015
Le due associazioni: “URGENTE LA SOSPENSIONE PRECAUZIONALE DELL'AUTORIZZAZIONE D'USO DELL'INSETTICIDA MESUROL 500 FS"

Un ennesimo caso di autorizzazione di molecole di sintesi pericolose per la biodiversità nei campi. Così Legambiente e Unaapi commentano il prosieguo dell’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Udine che interviene sulle modalità di impiego dell’insetticida Methiocarb che, contenuto nel formulato Mesurol 500 FS prodotto da Bayer, è solitamente usato come conciante dei semi di mais e di elevata tossicità per le api nonostante sia legale. 

 

Il consiglio direttivo Unaapi si rinnova

logo unaapiVenerdì 15 marzo

Domenica 3 marzo si sono svolte le elezioni per il rinnovo del direttivo Unaapi.

Giuseppe Cefalo è stato riconfermato Presidente. Diventa vicepresidente Paola Bidin (Arpat Toscana).

Consiglieri: Lidia Agnello (Aspromiele), Davide Bosio (Aspromiele), Andrea Casaretto (AAPI), Armando Lazzati (Apilombardia), Anna GanapiniRoberto Reggiani (Associazione Apicoltori Reggio Parma), Luigi Albo (APROCAL Calabria), Giorgio Baracani (Associazione Apicoltori Felsinei Le Nostre Api), Daniele Greco (ARAP Puglia), Giovanni Caronia (ARAS Sicilia), Luigi Iacovanelli (Ass. Apicoltori Professionisti d'Abruzzo), Pancrazio Benevento (Associazione Apicoltori Lucani), Pietro Maggiorelli (Arpat Toscana), Angelo Petretta (APAS Campania).

Probiviri: Francesco Panella, Dario Trucco (ARAM Molise), Nino Schirra (Apiaresos Sardegna)

Tesoriere: Vanni Floris (Arpat Toscana).

 

Unaapi: sempre al fianco dell'apicoltura italiana

13 febbraio 2019

Con l'ingresso, nel 2018, dell'Associazione Apicoltori del Piceno (Marche) in Unaapi, a oggi sono 17 le associazioni territoriali e 15 le regioni italiane dove Unaapi è presente.

La storia risale al 1981, quando Unaapi viene fondata dal suo primo presidente, il carismatico apicoltore Onelio Ruini. Da quel momento, tanta strada è stata fatta, tante battaglie portate avanti, in primo luogo quella per l'obbligo di indicare in etichetta l'origine di tutti i mieli che compongono le miscele (2006), fino al divieto europeo dell'uso di tre neonicotinoidi in campo aperto (2018).

poster1poster2poster3


 

Legge di Bilancio 2019: due milioni in arrivo per l’apicoltura nel biennio 2019-2020

2 gennaio 2019

Con l’approvazione della Legge di Bilancio alla Camera avvenuta il 30 dicembre 2018, il settore apistico vede riconosciuti due milioni di euro per il biennio 2019-2020. Questi aiuti sono arrivati grazie alle proposte di Unaapi e all’impegno costante di alcuni parlamentari, in particolare dell’on. Paolo Parentela, della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati.

Questo il testo, all’articolo 1, comma 384: “Per la realizzazione di progetti nel settore apistico finalizzati al sostegno di produzioni e allevamenti di particolare rilievo ambientale, economico, sociale e occupazionale è autorizzata la spesa di 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020. All’attuazione della disposizione di cui al presente comma si provvede con decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, da emanare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.”

L’on. Paolo Parentela, assieme alla senatrice Margherita Corrado e al sottosegretario al Mipaaft Alessandra Pesce, saranno presenti il prossimo febbraio al Congresso degli apicoltori professionisti Aapi che si svolgerà a Policoro (Matera) per riferire proprio sulle iniziative politiche nel settore apicoltura.

 

Incontro di mezza stagione Aapi il 24 luglio 2019 a Modena

 18 luglio 2019
 
agenda modena 24 luglio 2AAPI - Associazione Apicoltori Professionisti Italiani
Organizza  Mercoledì 24 Luglio 2019, ore 12:00-18:00,
il consueto incontro di mezza stagione,
presso Palazzo Europa - Sala Gorrieri - Via Emilia Ovest, 101 – 41124 Modena (MO)
 

20 maggio 2019: Apicoltura e Agricoltura insieme per un ambiente più salubre e sostenibile

22 maggio 2019

20maggio10 03In occasione della Giornata Mondiale dell’Ape i Consorzi degli Apicoltori delle province di Udine, Gorizia e Trieste hanno organizzato una Conferenza Stampa sul tema “Apicoltura e Agricoltura insieme per un ambiente più salubre e sostenibile”. All'evento sono intervenuti: il presidente Unaapi Giuseppe Cefalo, Francesco Panella (presidente di Beelife e consigliere Unaapi), Giorgio Baracani (Conapi) e il presidente regionale di Legambiente Sandro Cargnelutti.

 

Comunicato Osservatorio Nazionale Miele: cambia da 44 a oltre 260 euro il valore della produzione standard per alveare

22 marzo 2019

osservatorioIl valore del RLS (Reddito Lordo Standard) fissato in 44 euro nel 2010, indifferentemente per tutte le regioni del nostro paese, costituiva palesemente un errore macroscopico nella valutazione delle potenzialità produttive dell’apicoltura italiana, un errore che costituiva un oggettivo impedimento per gli apicoltori, o aspiranti tali, all’accesso dei benefici previsti dai Piani Regionali di Sviluppo (PSR)
Con un’attività condotta congiuntamente da Crea PB (Politiche e Bioeconomia) e Osservatorio Nazionale Miele, unitamente a UNAAPI e CONAPI sono stati elaborati nuovi valori per ciascuna delle regioni italiane.
EUROSTAT ha validato tali valori pubblicati insieme ai parametri delle altre filiere nel sito della RICA Italiana, alla pagina relativa alle Produzioni Standard (PS) per la "serie 2013", distinti per Regione/Provincia Autonoma. La nuova serie delle Produzioni Standard potrà quindi essere utilizzata dalle Autorità di Gestione dei PSR per l'attuazione di alcune misure dello sviluppo rurale 2014-2020.

Di seguito la tabella dei nuovi valori suddivisi per regione:

 

Convegno Unaapi ad Apimell sabato 2 marzo

16 febbraio 2019

apimell2018

Si terrà sabato 2 marzo ad Apimell, Sala A, per tutto il giorno, il convegno Unaapi dal titolo "L'apicoltura di domani: tra tecnologia genomica, monitoraggio e internazionalizzazione"

Durante la mattinata, Elio Bonfanti, dell'azienda Melyos, e il prof. Giulio Pagnacco dell'Università di Milano ci illustreranno il progetto Beenomix, entrando nel dettaglio dell'esperienza aziendale e della selezione e biodiversità in apicoltura. A seguire, Andrés Salazar ci parlerà di Beelife, il Coordinamento europeo dell'apicoltura, mentre Sandra Evans (Arnia) della tecnologia applicata per una migliore salute delle api attraverso il progetto IoBee (Internet of Bees).

Il pomeriggio sarà interamente dedicato a Innov'Api, il programma europeo di cooperazione transfrontaliera tra Francia e Italia. I ricercatori francesi dell'INRA (Istituto Nazionale francese della ricerca agronomica) e i ricercatori italiani dell'Università di Torino, ci parleranno dello scopo del progetto (contrasto alla varroa, performance della colonia, incidenza economica sulle aziende) mentre le attività in campo del programma (controllo apiari) ci verranno illustrate dai tecnici italiani di Unaapi e dai francesi di ADAPI, per lasciare poi la parola agli apicoltori in merito all'asportazione di covata come tecnica di lotta a varroa.

Seguirà una tavola rotonda con i rappresentanti di Unaapi e delle associazioni francesi di ADAPI (Associazione di Sviluppo dell'Apicoltura Provenzale) e ADA AURA (Apicoltura Regione Auvergne-Rhône-Alpes).

Il programma è consultabile sul sito www.apicolturadomani.it 

 

 

PAC 2021/2027: Le proposte concrete di Unaapi, Cia, Copagri e Osservatorio del Miele al Mipaaft

18 gennaio 2019

Aumentare il budget destinato all’apicoltura nell’ambito della PAC; riconoscere e affermare il ruolo fondamentale che gli insetti pronubi espletano sia per l’impollinazione delle piante agrarie sia per la salvaguardia della biodiversità; incentivare un’agricoltura integrata che adotti pratiche sostenibili per l’ecosistema e l’apicoltura; adottare e implementare le linee guida dell'EFSA per l'autorizzazione degli insetticidi; individuare misure specifiche e mirate per la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura; avviare un diffuso monitoraggio degli insetti impollinatori.

Sono queste, molto in sintesi, le proposte avanzate da Unaapi (Unione nazionale associazioni apicoltori italiani), Cia, Copagri e Osservatorio nazionale del miele, contenute in un documento congiunto inviato al Mipaaf, che può essere consultato a questo link, assieme al comunicato stampa:

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (cs_apicoltura_cia_unaapi_copagri_ossmiele.pdf)Comunicato_stampa 272 Kb
Scarica questo file (proposte_PAC_2020.pdf)Proposte_Unaapi_Cia_Copagri_Osservatorio_PAC-2021-27 307 Kb
 

35º Congresso Aapi a Policoro (MT), Basilicata

Aggiornato 17 gennaio 2019 - 12 dicembre 2018

2019 aapi coverXXXV Congresso dell’apicoltura professionale AAPI

30 gennaio / 3 Febbraio 2019

Hotel Marinagri

Viale San Giusto, Località Torre Mozza

75025 Policoro (MT)

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  Succ 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 4

   inglese_18x12 francese_18x12 spagnola_18x12 tedesca_18x12

 
fb icon 325x325


logoriftec1

logoriftec2

Previsioni Meteo

meteo