Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Mieli d'Italia

Incontro di mezza stagione Aapi – il punto sulle produzioni

email Stampa PDF
30 luglio 2019

modena2019Mercoledì 24 luglio si è svolto a Modena il consueto incontro Aapi.
Sebbene sia un evento che si svolge durante la stagione apistica rappresenta un appuntamento importante per tutto il comparto.
Uno dei momenti più partecipati riguarda la panoramica sulle produzioni dove gli apicoltori professionisti, regione per regione, fanno il punto su quanto miele è stato smielato in Italia.
Ovviamente si tratta di stime ma sono utili per avere un quadro sull'andamento produttivo dell'anno in corso e poter fare delle prime ipotesi sui futuri prezzi di mercato.


Agrumi

 

Primavera killer per le api

email Stampa PDF

29 aprile 2020

Nonostante il cielo sembri veramente più blu e l’aria più respirabile per il blocco causato dalla quarantena, non si fermano, tutt’altro, sembrano in netto aumento, gli apicidi e gli spopolamenti di alveari. Da nord a sud della penisola gli apicoltori assistono alla moria delle loro api: Piemonte, Lombardia, Toscana e Calabria i casi più recenti.

Proprio dalla Calabria ci arriva questo video-denuncia di un apicoltore della provincia di Cosenza. Regolari denunce sono state presentate alle ATS di competenza. Ove possibile, sono stati prelevati dei campioni da sottoporre ad analisi per la ricerca dei principi attivi causa delle morie.

Invitiamo tutti gli apicoltori a denunciare eventuali morie o spopolamenti tramite le associazioni aderenti ad Unaapi.

Questo il link al video-denuncia che ci arriva dalla provincia di Cosenza: https://youtu.be/ZIFbQ6QQ4HI

Questi i link ai siti delle associate Unaapi i cui soci hanno assistito a gravi fenomeni di spopolamento o morie:

Apilombardia: http://www.apilombardia.it/index.php/notizie/512-spopolamenti-alveari-in-atto

Aspromiele: https://www.aspromiele.it/primavera-apicida/

 

Assemblea di “mezza stagione” Aapi, un primo quadro sull’andamento delle produzioni

email Stampa PDF

28 luglio 2018

L'assemblea Aapi di fine luglio a Modena, grazie alla presenza congiunta di produttori da tutta Italia, rappresenta ormai da anni un appuntahoneypotsmento utile e immancabile per avere una prima stima sulle produzioni di miele italiano

Produzioni

 Falsa partenza

Prima di affrontare il tema produzioni è doveroso sottolineare come l'innalzamento delle temperature a febbraio e il successivo crollo termico nel mese di marzo abbiano fatto registrare mortalità elevate e famiglie nel complesso piccole e debilitate a inizio primavera. Questa situazione non è omogenea in tutta Italia e si è concentrata prevalentemente nel centro nord dove le perturbazioni di marzo (Burian) hanno colpito con più violenza e le produzioni 2017 sono state più scarse. Da registrare inoltre forti spopolamenti nel nord est nel mese di aprile probabilmente collegati ad impiego di pesticidi in agricoltura.

 

Problematiche settore apicoltura: audizione alla Commissione agricoltura del Senato

email Stampa PDF

3 luglio 2020

Mercoledì 1 luglio, il presidente di Unaapi Giuseppe Cefalo ha presentato una relazione in merito alle problematiche del settore apistico in una audizione alla Commissione agricoltura del Senato

In particolare, le principali problematiche denunciate da Unaapi sono tre: le problematiche produttive, il mercato del miele, la gestione della PAC e della futura PAC.

Per quanto riguarda la produzione, Cefalo si è soffermato sui motivi che da alcuni anni ormai stanno compromettendo i raccolti: il cambiamento climatico, che spesso costringe gli apicoltori a intervenire con nutrizioni di soccorso per evitare la morte delle api per fame; il modello agricolo basato sulla chimica (uso incontrollato di pesticidi e diserbanti che porta non solo a morie, ma a lenti avvelenamenti e spopolamenti degli alveari) e sulla agricoltura intensiva; la progressiva perdita di superfici bottinabili, con l'introduzione di cultivar non nettarifere (come i girasoli che non danno nettare); i nuovi predatori delle api (Vespa velutina, Vespa orientalis, Aethina tumida). Unaapi chiede la realizzazione di polizze assicurative per gli apicoltori per ammortizzare le perdite; la revisione delle autorizzazioni d'uso delle sostanze chimiche utilizzate in agricoltura; una task force di esperti per la lotta ai predatori delle api.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Unaapi - audizione Commissione agricoltura Senato 25 giugno 2020(1).pdf)Unaapi - audizione Commissione agricoltura Senato 25 giugno 2020(1).pdf 1876 Kb
 

In un tribunale USA Scienza versus Denigrazione delle multinazionali

email Stampa PDF

11 marzo 2018

Più di 3000 querelanti hanno denunciato la Monsanto sostenendo che l'esposizione al glifosato ha causato a loro o ai loro familiari il linfoma non Hodgkin
La consapevolezza non è abbastanza diffusa ma i dati sono inequivocabili, infatti oggi: un uomo su due, una donna su tre sviluppano il cancro e i tumori infantili sono in pauroso aumento .
Nei bambini, l'esposizione ai pesticidi è concausa non solo di tumori pediatrici, ma anche di diminuzione delle funzioni cognitive e di problemi comportamentali. Negli adulti, i pesticidi sono collegati al linfoma non-Hodgkin, alla leucemia, al cervello, alla prostata e ad altri tumori.

 


Pagina 5 di 16