Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Alveari rubati: attenzione a codici aziendali sospetti e a vendite sottocosto

email Stampa PDF

10 gennaio 2021

arnia rubata
Ci giungono preoccupanti segnalazioni di furti nella piana di Sibari (CS) da parte di colleghi apicoltori professionisti calabresi. Tra il mese di dicembre e l'inizio del nuovo anno sono stati rubati circa 300 tra alveari e nuclei. Una partita di nuclei è stata anche ritrovata non lontana dalla postazione grazie ad alcuni GPS montati. I numeri davvero rilevanti dei furti fanno propendere per una vera e propria organizzazione criminale dedita alla ricettazione degli alveari fuori regione.

Di fronte a tali incresciosi episodi, gli apicoltori colpiti sono sostanzialmente inermi pur avendo fatto regolare denuncia alle forze dell’ordine.

L’invito rivolto a tutti gli apicoltori e a chiunque avvisti alveari con codici aziendali sospetti o vendita di alveari e nuclei sotto costo, è quello di segnalare anche in forma anonima alle forze dell’ordine o alle associazioni territoriali di riferimento.