logo aspromiele
   
 
aggiornato a: 18.02.2010
barra normative

NORME

LEGGE REGIONALE 3 AGOSTO 1998, N.20
Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell'apicoltura in Piemonte

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 8 APRILE 2002, N. 9-5751 e integrazione DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 SETTEMBRE 2002, N. 69-7043
Autorizzazione sanitaria per i laboratori di smielatura

Indicazioni della Regione Piemonte sulla Situazione relativa allo Scaphoideus titanus, vettore della Flavescenza dorata. Indicazioni di intervento per il primo trattamento per le aziende aderenti alla misura F1 del P.S.R. - giugno 2005 (pdf 23 kb)

MODULISTICA

Modulo Comunicazione alle ASL spostamento apiari (pdf 216 kb)
Si ricorda che, ai sensi della L.R. 20/98, gli apicoltori che posizionano i propri alveari in qualsiasi località del territorio piemontese devono darne comunicazione al Servizio veterinario dell'ASL competente per territorio entro dieci giorni dall'avvenuto posizionamento.

Fac-simile domanda di confinanziamento Reg. Cee 797/04 Miele - Campagna 2006 (pdf 455 kb)
Da quest'anno i moduli di domanda di finanziamento ai sensi del Reg. 797/04 sono identificati da un numero di domanda e da un codice a barre univoco. E' pertanto necessario che le domande siano presentate unicamente sui moduli rilasciati dagli uffici preposti presso gli Assessorati Agricoltura della provincia. Per maggiori informazioni potete contattare il vostro tecnico di zona.

Domanda di contributo, ai sensi del Reg. CE 797/04 per la Provincia di Novara (word 40 kb)

Domanda di contributo legge 20/98 Provincia di Alessandria (pdf 27 kb)
Domanda di contributo legge 20/98 Provincia di Asti (excel 18 kb)
- Bando di presentazione delle domande di contributo prov. Asti.
Domanda di contributo legge 20/98 Provincia di Biella (pdf 36 kb)
Domanda di contributo legge 20/98 Provincia di Novara (pdf 490 kb)

MODULI DENUNCIA ALVEARI


CARTELLO IDENTIFICATIVO APIARI

Ogni apicoltore dovrà esporre, in maniera ben visibile ed in ognuno degli apiari posseduti, un cartello (dimensioni di 10 cm di altezza per 20 cm di lunghezza), riportante il codice identificativo che gli è stato assegnato dalla Provincia.

L'omissione della denuncia comporta il pagamento di una sanzione amministrativa non inferiore ai 400,00 Euro.
Presso gli uffici dell'Associazione è possibile acquistare i
cartelli identificativi in PVC al prezzo di Euro 2,50 l'uno.