Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME APICOLTURA E ISTITUZIONI Notizie - Dal mondo dell'apicoltura
Notizie e contributi dal mondo della produzione e dell’associazionismo apistico.

L’associazione Apicoltori del Piceno entra a far parte della rete Unaapi

email Stampa PDF

5 ottobre 2018

L’associazione Apicoltori del Piceno entra a far parte della rete Unaapipiceno

L’associazione Apicoltori del Piceno è entrata a tutti gli effetti nella famiglia Unaapi. La presidente di questa giovane associazione, Serena Lazzarin, ci racconta un po’ la storia: “Abbiamo scelto questo nome per abbracciare tutto il territorio della regione, perché i Piceni erano gli abitanti di questo versante adriatico dell’Appennino prima che i Romani ci portassero i loro coturni. A oggi siamo circa 60 soci per un totale di circa 2500 alveari, le nostre arnie sono disseminate fra le province di Ascoli, Fermo e Macerata. Siamo apicoltori professionisti e amatoriali che, pur non sottostimando l’importanza della redditività, tengono in massima considerazione l’impegno sui temi ambientali; per questo puntiamo su conduzioni improntate al biologico, che sia o meno certificato.

Dal primo brindisi avevamo visto in Unaapi una meta lontana, per quando saremo diventati ‘grandi’ e ben organizzati; invece, in modo del tutto imprevisto, Francesco Panella si è presentato dalle nostre parti per conoscerci già nell’aprile del 2016. A distanza di un solo anno, Giuseppe Cefalo, accompagnato da una rappresentanza scintillante dei suoi tecnici (Giovanni Guido e Massimiliano Gotti, ndr), ci ha offerto una giornata di studio a Smerillo, uno dei nostri deliziosi borghi di collina. Ci ha invitati in quell’occasione a partecipare alla imminente riunione del CRT a Rimini, per poi offrirci di entrare stabilmente nella rete dei tecnici apistici delle associazioni Unaapi.”

A settembre 2018 l'assemblea dell'associazione picena ha ufficialmente votato l’entrata in Unaapi.

 

Perché le organizzazioni degli apicoltori non sottoscrivono la Carta di S.Michele all'Adige

email Stampa PDF
 3 giugno 2018

foto 3 per sitoNel comunicato congiunto, firmato dai rispettivi presidenti di ANAI, FAI e UNAAPI, vengono precisate le ragioni che hanno portato le rappresentanze dell’apicoltura nazionale a non sottoscrivere il documento predisposto da un insieme di “ esponenti della ricerca scientifica e da personalità di rilievo del mondo dell’apicoltura e dell’ambientalismo” indicato quale "La Carta di San Michele all'Adige: Appello per la tutela della biodiversità delle sottospecie autoctone di Apis mellifera Linnaeus, 1758 in Italia".

Il percorso che ha portato alla stesura della "Carta" non ha visto attive condivisioni con le realtà produttive nazionali, né si è avuta una successiva disponibilità ad apportare modifiche e/o integrazioni ai contenuti del documento. Questa impostazione di fatto ha delegittimato, quali interlocutori, i reali e principali detentori del patrimonio apistico nazionale, che non possono passivamente sottoscrivere un documento che, nelle intenzioni dei promotori, è destinato alle “amministrazioni politiche” affinché adottino misure a salvaguardia della biodiversità in apicoltura.

Tutte ottime e positive intenzioni, che si possono tradurre in reali e sostenibili azioni solo se, nella elaborazione dei contenuti, vengono direttamente e attivamente coinvolti coloro che, ad oggi, hanno operato ed operano per salvaguardare il patrimonio apistico nazionale dalle diverse avversità agro-ambientali,sanitarie e commerciali.

 

Unaapi al 2° Convegno Nazionale Svetap

email Stampa PDF
18 aprile  2018

2018 Svetap Paestum

Al 2° Convegno Nazionale SVETAP Unaapi  sostiene la necessità della tracciabilità del servizio di impollinazione.

 

Apimell 2018: convegno Unaapi

email Stampa PDF
21 febbraio 2018

2018 locandina apimell

Sabato 3 marzo a Piacenza Expo, nell'ambito della 35esima edizione di Apimell, la maggior fiera di apicoltura in Italia, nella Sala A a partire dalle ore 10 si svolgerà  il convegno Unaapi dal titolo:

"La stagione apistica 2018 tra vecchie e nuove problematiche"

con importanti aggiornamenti in materia di gestione dei rifiuti, anagrafe, lotta alla varroa, mercato e prezzo del miele, cera adulterata.


 

Incontro di mezza stagione Aapi il 25 luglio 2018 a Modena

email Stampa PDF
 23 luglio 2018
 
agenda modena 25 luglioAAPI - Associazione Apicoltori Professionisti Italiani
Organizza  Mercoledì 25 Luglio 2018, ore 12:00-18:00,
il consueto incontro di mezza stagione,
presso UGC Palazzo Europa - Sala Gorrieri - Via Emilia Ovest, 101 – 41124 Modena (MO)
 

Segui il bollettino fenologico della Robinia

email Stampa PDF
 28 aprile 2018

bollettinofenologicoA causa dei ritorni di freddo di inizio marzo la fioritura dell'acacia risulta posticipata rispetto allo scorso anno, tuttavia, il repentino aumento delle temperature di aprile, sembra aver cambiato le carte in tavola.

Valutare lo sviluppo di una specie arborea e stimare il periodo di fioritura non è un'operazione scontata a causa delle molte variabili che entrano in gioco (andamento climatico, saluta della pianta, ecc) ma grazie all'impegno di molti rilevatori fenologici volontari del progetto Iphen, è possibile avere indicazioni sullo stadio di sviluppo della Robinia e del Castagno. 

Il progetto IPHEN nasce nel 2006, sulla base delle proposte maturate nell'ambito del seminario nazionale di fenologia tenutosi presso il CRA-CMA nel dicembre 2005 ed ha come obiettivi principali a produzione di elaborati cartografici di previsione per fasi fenologiche di particolare interesse.

 

Nanni Mayer, un piccolo ritratto per un grande apicoltore

email Stampa PDF
26 marzo 2018
Nanni Mayer ci ha lasciato solo pochi giorni fa. In silenzio. Cosi lo ricordiamo noi:

nannif

PICCOLO RITRATTO DI UN APICOLTORE

 

Luca Mercalli racconta le api

email Stampa PDF

11gennaio 2018

mercalliIn occasione del seminario di Piemonte Miele del 1 dicembre 2017, tra i relatori era presente anche Luca Mercalli, climatologo e Presidente della Società Meteorologica Italiana.

Il dott. Mercalli è rimasto molto colpito dalle problematiche legate al mondo dell'apicoltura, in particolare dall'argomento pesticidi, e si è dichiarato disposto a diffonderli tramite i suoi canali di comunicazione per sensibilizzare il grande pubblico.
Il testo che segue è scritto da Claudio Porrini e sottoscritto  congiuntamente dai presidenti di Unaapi, Aspromiele e Piemonte Miele.

 


Pagina 1 di 18