Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API E CULTURA Un bel concorso si meritava una bella Giuria e... si merita un bel finale

Un bel concorso si meritava una bella Giuria e... si merita un bel finale

email Stampa PDF
16 settembre 2013 spagnola 18x12

20130915 giuria concorsoLa Giuria ufficiale del Concorso  di vignette "Le Api per un'agricoltura durevole" si è riunita, lo scorso 13 settembre, presso "da Bobo all'Acciaiolo", il Bistrot del mondo gestito dalla Condotta Slow Food di Scandicci, per esaminare le opere presentate al concorso per giovani vignettisti "Le Api per una agricoltura durevole".

La prima edizione del Concorso nazionale è stata lanciata da Unaapi, Conapi e Aapi, con il patrocinio di Slow Food Italia e Greenpeace.

Il bando non ha riscosso successo solo tra i giovani vignettisti (65 partecipanti con 98 vignette) ma anche tra il pubblico, che ha partecipato numeroso alla votazione popolare, inviando oltre 1500 mail per esprimere le proprie preferenze!

La Giuria non poteva dunque essere da meno, con Sergio Staino come Presidente e altri membri qualificati: Francesco Panella, Presidente Unaapi; Diego Pagani, Presidente Conapi; Anna Cecchini giornalista de "il Tirreno" e il Prof. Stefano Turillazzi, pubblicista scientifico, ma soprattutto entomologo comportamentista dell'Università di Firenze.

Una Giuria molto competente e, soprattutto, composta da grandi amici e conoscitori delle api e delle battaglie che gli apicoltori portano avanti in difesa, non solo delle api, ma anche degli equilibri e della fertilità dell'ambiente, della salute e del futuro dell'alimentazione umana, per un'agricoltura durevole...appunto!

Il lavoro non è stato facile: la gran parte delle vignette non solo centrano le tematiche proposte nel bando, ma sono di notevole qualità.

Alla fine il verdetto è stato unanime, come potete vedere in fondo all'articolo.

salvadoriLa mattina del 15 settembre, presso la Expo Rurale alla Fortezza da Basso, sono stati ufficialmente presentati i risultati del Concorso e  consegnati gli attestati ai partecipanti, alla presenza dell'Assessore Regionale all'Agricoltura Gianni Salvadori.

All'Expo Rurale sono state esposte tutte le opere in concorso, nonché la riproduzione delle tre prescelte dalla Giuria.

Un'anteprima della mostra delle vignette sarà visitabile anche da "Bobo all'Acciaiolo – Bistrot del Mondo" a Scandicci per tutto il mese di settembre.

La mostra nella sua interezza sarà visibile al Congresso degli Apicoltori professionisti, in Puglia, il prossimo gennaio e in molte altre iniziative apistiche regionali.

VIGNETTE PREMIATE

1° POSTO - 1.000 euro

41- Federico Alessandro Problemi di impo...llinazione

 Vignetta n° 41 "Problemi di impo...llinazione" di Federico Alessandro, la motivazione redatta dalla Giuria presieduta da Sergio Staino:
"Affronta il tema del concorso attraverso un'immagine assai semplice, accattivante e molto originale. Utilizza una situazione immediatamente riconoscibile, ottenendo un effetto satirico e al tempo stesso capace di aprire una riflessione seria e approfondita sul futuro riproduttivo non solo delle api". 

La vignetta era risultata prima anche nella votazione del pubblico ricevendo ben 387 preferenze.

2° POSTO - 500 euro

83- De Marinis Giorgio Dialogo tra estinti

Vignetta n° 84 "Dialogo tra estinti" di Giorgio De Marinis, la motivazione redatta dalla Giuria presieduta da Sergio Staino:
"La storia non si ripete, ma le catastrofi continuano a susseguirsi! Che ci sia un'origine comune? Questa vignetta con la sua terza battuta ci offre una ipotesi precisa. Disegno originale, divertente, ma al tempo stesso drammatico."

Nella votazione on line la vignetta  ha ricevuto 51 preferenze.

3° POSTO - 300 euro

90- Tosi Simone Politiche agricole

Vignetta n° 91 "Politiche agricole" di Simone Tosi, la motivazione redatta dalla Giuria presieduta da Sergio Staino:
"Un'esplicita frecciata alle politiche agricole istituzionali, spesso inefficaci se non addirittura dannose. Una critica feroce all'agricoltura industriale che con l'eccesso uso di pesticidi rischia di interrompere la stessa riproduzione della vita. Tutte queste considerazioni sono magistralmente sintetizzate con un disegno semplicissimo ed efficace."

Nella votazione on line la vignetta ha ricevuto 63 preferenze.

VIGNETTE SEGNALATE

La Giuria, constatato l'elevato numero dei partecipanti e la generale qualità delle opere presentate, sente la necessità di segnalare le seguenti opere che, pur non rientrando nella terna dei vincitori, meritano ugualmente un significativo apprezzamento. 

Le opere sono riportate secondo il numero cronologico di iscrizione e seguite da titolo, autore e preferenze conseguite nel voto pubblico.

N°5 - Titolo: Vita tua, vita mea. - Autore:  Francesco Chiacchio- preferenze voto pubblico 49
N°5 - Titolo: Vita tua, vita mea. - Autore:  Francesco Chiacchio- preferenze voto pubblico 49

N°5 - Titolo: Vita tua, vita mea. - Autore:  Francesco Chiacchio- preferenze voto pubblico 49
N°7 - Titolo: L’ape operaia va in paradiso - Autore:  Francesco Chiacchio - preferenze voto pubblico 40
N°15 - Titolo: Non è un paese per api - Autore:  Sebastiano Concari - preferenze voto pubblico 15
N°16 - Titolo: L'evoluzione della specie - Autore: Stefano Antonucci - preferenze voto pubblico 99
N°42 - Titolo: Agorafobia - Autore: Marco Fusi - preferenze voto pubblico 10
bwd  pagina 1/2  fwd
 

Commenti 

 
#1 Girolamo 2013-09-24 16:31 Ma l'avete vista bene la prima vignetta?
La seconda era molto di classe, carina , realizzata con arte, come anche la quarta. Ma dare 1000 euro a quella vignetta che non fa ridere, non è intelligente, è realizzata male, proprio non me ne capacito. Mah… contenti loro…
Citazione