Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi
Contributi e notizie sull’interazione dei pesticidi con api e insetti impollinatori.

Ultime ore per votare e far votare contro i killer delle api

email Stampa PDF
aggiornato 20 gennaio 2014
20131126 public eyeUltime ore, fino alle 9,00 del 22,  della competizione per la nomina dei peggiori della Terra! 

Al "Peggior Premio" dei Public Eye Award" grande partecipazione popolare nella votazione per individuare le peggiori aziende dell'anno!

La russa Gazprom si è collocata da subito in vetta alla graduatoria dei voti di discredito (una grande parte dei voti le sono stati attribuiti da Russia, USA e Germania).
La federazione mondiale Fifa (principalmente con i voti di demerito dal Brasile) ha tenuto per quasi tutta la competizione la seconda posizione. 
Il discredito delle agrochimiche killer d'api Syngenta, Bayer e BASF è tale da collocarle costantemente in terza posizione.

Nelle ultime giornate la pessima immagine delle agrochimiche ha fatto segnare una insperabile rimonta nella classifica dei peggiori, collocandole al secondo posto con oltre 55.000 voti di discredito.

 

EBC- Bee Life e CEO denunciano il ruolo di testa di ponte dell'industria agrochimica svolto dal centro di ricerca OPERA, dell'Università di Piacenza

email Stampa PDF
3 gennaio 2014

20140103 conflitto interessiLe api e altri insetti impollinatori giocano un ruolo cruciale per la biodiversità e l'agricoltura, ma sono sempre più a rischio in Europa. Tra i primi indagati dalla scienza e dalle istituzioni europee: le nuove molecole insetticide sistemiche.

Di fronte a crescenti se non schiaccianti indizi e prove, i produttori di pesticidi ricorrono a ogni mezzo per difendere il loro business: condizionano le istituzioni accademiche e scientifiche e si infiltrano nelle agenzie governative con poteri decisionali sull'uso dei loro prodotti.

CEO e Bee Life - Coordinamento Apistico Europeo hanno denunciato, alle istituzioni e pubblicamente, il ruolo di testa di ponte degli interessi delle aziende agrochimiche svolto da OPERA, centro di ricerca di una della più grande università private in Europa (Università Cattolica del Sacro Cuore), con sede nel campus di Piacenza, in Italia. 

 

Nomina anche tu killer delle api: Syngenta, Bayer e BASF

email Stampa PDF
 26 novembre 2013 inglese 18x12

20131126 public eyeOggi hai una grande opportunità per salvare le api: vota le agrochimiche killer d'api e fai vincere a Syngenta, Bayer e BASF il "Peggior Premio" dei Public Eye Award.

Syngenta, Bayer e BASF sono giganti agrochimici che producono e vendono pesticidi ad alta tossicità per le api e gli altri impollinatori.

Alcuni di questi pesticidi sono stati sospesi in Europa dal 2013. Tuttavia, le agrochimiche continuano a negare l’impatto dei loro prodotti sulle api e gli ecosistemi.

Vota ora la nomination a Syngenta, Bayer e BASF fatta dall'Alleanza per salvare le Api e l'Agricoltura!

 

The New York Times: bene il divieto Ue ai neonicotinoidi

email Stampa PDF
17 novembre 2013 inglese 18x12

new york timesL'editoriale del quotidiano USA prende posizione sulla decisione di vietare gli insetticidi sistemici in Europa. A fronte dell'importanza dell'impollinazione e delle controversie scientifiche: "il divieto temporaneo di neonicotinoidi è passo prudente". 

 

 

Conferenza della scienziata USA Marla Spivak: perché le api stanno scomparendo?

email Stampa PDF
3 gennaio 2014

20140103 Marla-Spivak-picture2Un contributo da non perdere quello di Marla Spivak al TED Talks, programma televisivo di divulgazione scientifica e tecnologica.

La docente e ricercatrice di entomologia presso l’University of Minnesota (USA), con parole chiare, concetti semplici e tutta la sua passione per le api, spiega e divulga al grande pubblico i pericoli conseguenti al declino di api e impollinatori. Indica le cause: monocolture industriali, sparizione della biodiversità botanica, pesticidi e patologie. Propone azioni concrete per reagire.

 

Gli apicoltori statunitensi impugnano l'autorizzazione del Sulfoxaflor

email Stampa PDF
aggiornato 19 dicembre 2013

apimorteLe principali organizzazioni apistiche degli Stati Uniti sono ricorse in giudizio presso la Corte di Appello Federale contro EPA (l'Agenzia per la Federale Protezione dell'Ambiente) ed il colosso chimico Dow AgroSciences per impugnare l'autorizzazione del Sulfoxaflor. Occorre vigilare anche in Europa.

 

Contemporaneamente un'ampia coalizione di oltre 60 associazioni statunitensi ha lanciato una campagna mediatica nazionale sul disastroso declino d’impollinatori conseguente all’ irresponsabile spandimento di  pesticidi.

 

Coldiretti "scorda" ciò che la scienza ha accertato sugli effetti degli insetticidi sistemici

email Stampa PDF
19 novembre 2013 

Vignetta corruzioneUn recente comunicato di Coldiretti - su api e neonicotinoidi -  sostiene che l'approccio e le conseguenti decisioni su moria  e crisi delle api è avvenuto prendendo in considerazione solo i pesticidi, e che ci si è dimenticati della multifattorialità delle cause che portano a morte le api quali i cambiamenti climatici, il nosema, la mancanza di farmaci nella lotta alla varroa, la mancanza di pratiche corrette da parte degli apicoltori nella gestione igienico sanitaria degli alveari.

L'associazione agricola assume cioè una posizione simile se non identica a quella dei Venditori di chimica: Bayer, Syngenta e BASF.

L'associazione apistica del Piemonte, aderente a Unaapi, Aspromiele ha risposto con una "lettera aperta" a chi ha sottoscritto per  Coldiretti la presa di posizione.

 

Copertina di Time: "un mondo senza api"

email Stampa PDF
14 novembre 2013

Copertina Time agosto 2013Il Time ha dedicato la copertina di agosto alle api. Sullo sfondo nero, la scritta: "un mondo senza api".

"Le api diminuiscono di anno in anno, con gravi conseguenze per l'agricoltura e l'economia. Sulle cause del preoccupante fenomeno non c'è unanimità. Tra gli indiziati: i pesticidi introdotti negli anni novanta", così scrive Bryan Walsh.

Un bell'articolo, che offre un quadro chiaro e riassuntivo sulla situazione delle api, i rischi dei pesticidi e le conseguenze per  un mondo senza api.

Leggi l'articolo completo (traduzione di Internazionale).

 


Pagina 10 di 47


logoriftec1