Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi La Commissione Europea non rinnoverà l’autorizzazione d’uso del thiacloprid

La Commissione Europea non rinnoverà l’autorizzazione d’uso del thiacloprid

email Stampa PDF

5 novembre 2019

Il 22 ottobre la Commissione europea ha annunciato che non rinnoverà l’autorizzazione d’uso per il thiacloprid. L’insetticida prodotto da Bayer e venduto con il nome commerciale di Calypso e

Biscaya potrà essere utilizzato fino al 30 aprile 2020, dopodiché il suo impiego in agricoltura sarà vietato in tutta Europa. Il thiacloprid fa parte della famiglia dei neonicotinoidi, composti che provocano la distruzione del sistema nervoso degli insetti per stimolazione dei recettori nicotinici, ma ha dimostrato di essere dannoso anche per la salute della fauna selvatica e dell'uomo.

Nel 2018 l’Unione Europea aveva già messo al bando tre sostanze pericolose per gli insetti impollinatori ovvero l’imidacloprid e il clothianidin della Bayer e il tiamethoxam della Syngenta. Questi pesticidi neonicotinoidi sono autorizzati solo nelle serre.

Rimangono però altri insetticidi responsabili della moria delle api e in particolare acetamiprid, sulfoxaflor e flupyradifurone.

 


logoriftec1