Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi Sospesi i neonicotinoidi in Europa! E...Tiacloprid e... Acetamiprid?

Sospesi i neonicotinoidi in Europa! E...Tiacloprid e... Acetamiprid?

email Stampa PDF
14 aprile 2014

20140401 call to actionNel 2014, s'è avviato il processo di rivalutazione europeo di Tiacloprid e Acetamiprid. La valutazione sarà effettuata con i nuovi metodi di valutazione che: includono test di tossicità cronica, effetti subletali e prove di campo. Questo processo di rivalutazione richiede normalmente due anni, la conclusione della valutazione non avverrà, quindi, probabilmente prima del 2016/2017.

Bee Life - EBC ha sottolineato alle autorità europee le crescenti autorizzazioni da Parte dei Paesi membri di preparati contenenti questi principi attivi, con conseguente incremento di esposizione e contaminazione di api e impollinatori. Così come conseguenze da neonicotinoidi si evidenziano sempre più per la salute umana, per esempio gli effetti dell'Acetamiprid individuati sul cervello umano.

Dopo la sospensione dei tre neonicotinoidi più importanti e conosciuti, vari Stati membri hanno autorizzato nel 2013 a livello nazionale, l'uso di mais rivestito con Thiacloprid, con il marchio Sonido ® prodotto dalla Bayer. Attualmente, l'autorizzazione europea di Tiacloprid e Acetamiprid è effettuata sulla base di metodi obsoleti per il trattamento delle sementi di mais.

Su quali basi scientifiche, è stato possibile autorizzare in vari Paesi Ue sementi di mais trattate con un neonicotinoide?

Il gioco truffaldino delle "tre carte" evidenzia sempre più i limiti inaccettabili delle procedure autorizzative  di molecole e preparati, sia a livello comunitario che nazionale.

 

 


logoriftec1