Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi Sintesi dei risultati di APENET 2011

Sintesi dei risultati di APENET 2011

email Stampa PDF
29 marzo 2012 inglese_18x12 spagnola_18x12

apenetAPENET, la pluriennale ricerca, pubblica e multidisciplinare, finanziata dal Ministero dell’Agricoltura italiano, su crisi delle api, su effetti dei concianti sistemici e sul contrasto a diabrotica del mais, ha prodotto molteplici e importanti accertamenti scientifici.

 

Con vari risultati  inequivocabili, fra cui:

 

  •  dimostrazione di effetti inaccettabili, sia puntuali e sia cronici, su api e insetti non targhet dei concianti sistemici;
  • accertamento di varie, micidiali e impreviste vie d’esposizione delle api;
  • effetti inammissibili dei concianti sistemici anche a fronte di riduzione significativa dell’emissione contaminante;
  • evidenziazione di limiti e gravi conseguenze del approccio prioritariamente chimico per la fito difesa del mais.

A fronte di tale copiosa mole scientifica, nonché dei gravi interrogativi che sollecita sulle evidenti carenze delle procedure di autorizzazione d’uso di molecole copiosamente sparse in natura, è grave che non si sia ritenuto indispensabile rifinanziare tale importante ricerca scientifica.

E’ altrettanto innegabile che vi siano enormi ostacoli alla pubblicizzazione e condivisione d’inquietanti, variegati e convergenti risultati scientifici, come anche dei molteplici interrogativi che sollecitano.

Pertanto l’Unaapi ha ritenuto utile predisporre la sintesi, conservando le frasi essenziali ed evidenziando i passaggi più significativi, dell’ultima relazione 2011 prodotta dall’insieme della ricerca APENET.

Nulla peraltro è stato aggiunto o modificato rispetto al testo completo della relazione Apenet 2011.

La sintesi della relazione APENET 2011 è quindi ora disponibile sia in italiano (PDF) e sia in inglese (PDF).

L’auspicio è che questo contribuisca, per i ricercatori, per i decisori pubblici e per il grande pubblico dei cittadini, a una migliore circolazione e condivisione di importanti conoscenze acquisite.

Condivisione delle conoscenze che non può e non deve essere lasciata alla pervasiva capacità gestionale dell'informazione da parte di potenti, influenti portatori d’interesse.

Chi dopo avere letto la relazione di Apenet, volesse concedersi un momento di rilassante buonumore, può verificare serietà, affidabilità e attendibilità della comunicazione gestita e influenzata dalla dominante filiera dei Venditori di Chimica, apprezzarne  la qualità, leggere quanto in merito riportato dall’autorevole rivista agricola L'informatore Agrario 10/2012, pag. 19 (jpg). 

Francesco Panella

Novi Ligure 29 marzo 2012

Nel sito rete rurale è disponibile on line la Relazione Apenet 2011 (PDF 9,5 MB)

----------------------------------------------------------------------

apenet_tit_it

-----------------------------------------------------------------

apenet_tit_en

-----------------------------------------------------------------------


 


logoriftec1