Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi Cruiser 350 in Francia autorizzato grazie alla truffa messa in atto da Ministero dell'Agricoltura in combine con Syngenta

Cruiser 350 in Francia autorizzato grazie alla truffa messa in atto da Ministero dell'Agricoltura in combine con Syngenta

email Stampa PDF
17 settembre 2011francese_18x12 spagnola_18x12

Teschio con scrito sotto Cruiser e sbarra rossa che lo attraversaPresto anche in Francia sarà deliberato lo stop ai concianti sistemici del mais. Dopo aver decretato , nel febbraio 2008, l’illegalità dell’autorizzazione d'uso del Cruiser per il 2009, il Consiglio di Stato francese il 14 settembre ha giudicato illegale e subdolo il sotterfugio utilizzato delle “autorizzazioni d’uso annuali, a termine” utilizzato per il conciante sistemico del mais Cruiser 350: “poiché priva i cittadini del loro diritto a un ricorso, in tempo utile".

 

 Il Consiglio di Stato ha dedicato una sessione di ben 14 ore per esaminare il ricorso avanzato da apicoltori e ambientalisti. Il pubblico relatore, Edward Geffray, ha rilevato l’impossibilità che, grazie a questo escamotage, l’iter giudiziario si concluda in tempo utile per evitare eventuali danni. Nel caso specifico, oltretutto, a fronte dell'evidente consapevolezza, da parte dello stesso Ministero dell'Agricoltura, delle inadeguate garanzie di sicurezza di questo pesticida.

Per il giudice invece nel caso della sicurezza dei pesticidi: "il dubbio non è ammesso! "

 

Apicultori francesi in manifestazione contro il cruiser, manifesto che dice Fermiamo la massacre d'apiDal 2008 al 2011, il Ministero dell'Agricoltura francese, pur di evitare qualsiasi tipo di controllo su decisioni prive di base legale, ha infatti messo in atto il marchingegno truffaldino della concessione di autorizzazioni condizionate e valide un solo anno.  Prima per il Cruiser e in seguito per il Cruiser 350, due prodotti perfettamente identici, cui Syngenta ha semplicemente cambiato nome per impedire che ricorsi giudiziari e successive pronunce giudiziarie avessero efficacia su quello "diversamente battezzato".

L'Unione degli apicoltori francesi e altre organizzazioni hanno quindi dovuto avviare, e sopportare i relativi pesanti oneri economici, ben quattro ricorsi al Consiglio di Stato: per le autorizzazioni del Cruiser per il 2008 e il 2009,  e per le autorizzazioni del Cruiser 350 per il 2010 e per il 2011.

Contrariamente alla falsità diffusa da alcuni "scienziati" e ripresa da vari organi d'informazione per cui "i concianti sistemici del mais sono autorizzati in Francia" i concianti con molecole sistemiche Gaucho e Poncho della Bayer e il preparato Regent della Basf sono vietati, da anni anche oltralpe per i gravi danni che comportano a insetti utili e natura. L'unico autorizzato è il preparato Cruiser, e per poterlo autorizzare i compiacenti responsabili pubblici hanno dovuto ricorrere al creativo "gioco delle tre carte" per raggirare l'evidente mancanza delle garanzie richieste dalla, pur assai carente, normativa vigente.

Solo nel febbraio 2011, il Consiglio di Stato ha quindi potuto emettere il giudizio  d' illegalità per le autorizzazioni "annuali" del Cruiser degli anni 2008 e il 2009, senza però che tale importante pronuncia  avesse alcuna significatività concreta.

 

Due apicoltori francesi con manifesto che dice no cruiser

Dopo Italia, Germania e Slovenia quindi ci si avvia, anche in un altro paese grande produttore di mais, allo stop (possiamo sperare  sia finalmente definitivo?) per i neonicotinoidi killer delle api, quantomeno per la concia del mais.

Quali ulteriori pressioni e raggiri truffaldini attiveranno ora le potentissime AgroCorporazioni e le compiacenti Autorità, pur di difendere i lauti e lucrosi businnes dell'agrochimica industriale?

Vedi Comunicato Stampa UNAF del 14 settembre 2011 (Unione degli apicoltori francesi)

 


logoriftec1