Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Agricoltura e ambiente In un tribunale USA Scienza versus Denigrazione delle multinazionali

In un tribunale USA Scienza versus Denigrazione delle multinazionali

email Stampa PDF

11 marzo 2018

Più di 3000 querelanti hanno denunciato la Monsanto sostenendo che l'esposizione al glifosato ha causato a loro o ai loro familiari il linfoma non Hodgkin
La consapevolezza non è abbastanza diffusa ma i dati sono inequivocabili, infatti oggi: un uomo su due, una donna su tre sviluppano il cancro e i tumori infantili sono in pauroso aumento .
Nei bambini, l'esposizione ai pesticidi è concausa non solo di tumori pediatrici, ma anche di diminuzione delle funzioni cognitive e di problemi comportamentali. Negli adulti, i pesticidi sono collegati al linfoma non-Hodgkin, alla leucemia, al cervello, alla prostata e ad altri tumori.


La Monsanto ha cercato di persuadere il giudice Vince Chhabria, a mantenere segreti i numerosi documenti interni. Ma la Chhabria ha ordinato che l'udienza venga registrata e condivisa pubblicamente su Internet. E ha concesso ai querelanti il permesso di presentare episodi di ghostwriting, nonché lo studio controverso del 1983 per cui agli scienziati dell'EPA il glifosato risultava potenzialmente cancerogeno.
Le multinazionali agrochimiche si sono attivate per variamente screditare gli scienziati del cancro e quanti hanno sollevato critiche e allarme. Come quando il Comitato della Camera su scienza, spazio e tecnologia ha tenuto un'audizione a Washington il 6 febbraio per riproporre le denunce di Monsanto contro lo IARC, l'Agenzia internazionale, per la ricerca sulla cancerogenesi del glifosato e per minacciare di eliminare i finanziamenti all'organismo scientifico.
L’attività del Comitato per trasformare la guerra sul cancro in una guerra contro la scienza del cancro - è stata approvata platealmente dall'industria chimica . Non solo la Monsanto, insieme a CropLife America e ad altre organizzazioni agricole, ha anche fatto causa alla California contro l’obbligo di avvertenze in etichetta sul cancro per i prodotti con glifosato; e il 26 febbraio hanno ottenuto un'ingiunzione a loro favorevole.
D’altro canto la Dow Chemical ha esercitato forti pressioni sull’Agenzia per la protezione dell'ambiente per ignorare gli avvertimenti dei propri scienziati (e di altri) sui possibili effetti del clorpirifos per lo sviluppo del cervello nei bambini.

Vedi The Guardian

 


logoriftec1