Firmata l’intesa per le buone pratiche agricole e la salvaguardia del patrimonio apistico

Stampa

24 ottobre 2017

Si è svolta  a Roma, presso il Palazzo dell’Agricoltura la firma dell’intesa per l’applicazione delle buone pratiche agricole e la salvaguardia delle api nei settori sementiero e ortofrutticolo.

2017 firma protocollo sementi

All’incontro, svoltosi alla presenza del Vice Ministro Andrea Olivero, hanno partecipato le organizzazioni professionali agricole Confagricoltura e Confederazione italiana agricoltori, Alleanza cooperative, Associazione italiana sementi, Associazione sementieri mediterranei (AS.SE.ME.), Confederazione agromeccanici e Agricoltori Italiani (i contoterzisti), gli agricoltori moltiplicatori di semi (Coams), la Federazione nazionale dei commercianti di prodotti per l'agricoltura, la Federazione Apicoltori Italiani (FAI) e la Unione Nazionale Associazioni Apicoltori(UNAAPI).

 

Le parti hanno ribadito l’impegno per sensibilizzare i propri associati affinché non trattino le colture in fioritura con insetticidi e altre sostanze tossiche nei confronti delle api e a predisporre un elenco di prodotti fitosanitari consigliati per la corretta difesa delle coltivazioni in prefioritura.

Il Vice Ministro Andrea Olivero ha dichiarato “Questo accordo volontario dimostra un confronto serrato sul tema che vede il mondo dell’apicoltura e le associazioni professionali agricole e sementiere lavorare insieme, la vera sfida è coniugare la preservazione della biodiversità e il miglioramento della produttività”.

Dopo la cerimonia della firma, si è svolta una prima riunione tecnica operativa, alla presenza del Servizio fitosanitario del Ministero, sugli impegni assunti con l’intesa per avviare il lavoro di approfondimento sugli obiettivi ratificati e sulle prossime azioni.

Vedi anche:

Servizio video della giornalista Laura Cellini Sangiorgi pubblicato da varie emittenti regionali:  
 Servizio di Luca Zanini sul Corriere della Sera,

 

Share