Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Agricoltura e ambiente
Contributi e notizie sull’ agricoltura e gli equilibri ambientali.

Approvato lo Stop Ue a tre dei neonicotinoidi.

email Stampa PDF

27 aprile 2018

41Il 27 aprile 2018 è una data importante, una data storica. La Ue con l’appoggio della grande maggioranza degli Stati membri ha messo fuori legge le principali molecole neonicotinoidi. Sono 16 i Paesi (corrispondenti al 76% della popoazione Ue) che hanno votato per il divieto di imidacloprid, clothianidin e tiametoxam: Francia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Spagna, Italia, Cipro, Lussemburgo, Malta, Austria, Portogallo, Svezia, Slovenia, Irlanda, Grecia, Estonia. Quattro Paesi hanno votato contro il divieto: Repubblica ceca, Danimarca, Ungheria e Romania. Mentre Belgio, Bulgaria, Croazia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia e Finlandia si sono astenuti . E’ bene ricordare che purtroppo

 

In un tribunale USA Scienza versus Denigrazione delle multinazionali

email Stampa PDF

11 marzo 2018

Più di 3000 querelanti hanno denunciato la Monsanto sostenendo che l'esposizione al glifosato ha causato a loro o ai loro familiari il linfoma non Hodgkin
La consapevolezza non è abbastanza diffusa ma i dati sono inequivocabili, infatti oggi: un uomo su due, una donna su tre sviluppano il cancro e i tumori infantili sono in pauroso aumento .
Nei bambini, l'esposizione ai pesticidi è concausa non solo di tumori pediatrici, ma anche di diminuzione delle funzioni cognitive e di problemi comportamentali. Negli adulti, i pesticidi sono collegati al linfoma non-Hodgkin, alla leucemia, al cervello, alla prostata e ad altri tumori.

 

Armi letali

email Stampa PDF

2015.08.27 bee27 gennaio 2018

Ci sono due armi letali, che messe assieme causano “terremoto e traggedia”, come direbbe Abatantuono. Facciamoci una risata ora, perché la notizia è purtroppo seria: i danni dei pesticidi sono fortemente amplificati da una scarsa alimentazione. Questa è la scoperta fatta dal gruppo di ricerca Italiano e USA, recentemente pubblicata (qui, e qui) nella prestigiosa rivista Proceedings of the Royal Society B. Superficialmente, parrebbe una notizia scontata, ma non lo è (arrivate al punto in cui la mortalità delle api aumenta del 50%...).

 

Convegno - Vespa velutina a che punto siamo?

email Stampa PDF
27 settembre 2017

velutina capoSabato 30 settembre dalle ore 9:00 si terrà a Traversetolo (PR), nei pressi del centro civico "la Corte Bruno Agresti" in via Cantini, un incontro sulla Vespa velutina.

L'evento, organizzato dall'associazione Apicoltori Reggio Parma in collaborazione con Unaapi, rappresenta un importante occasione per discutere sull'attuale situazione del calabrone asiatico in Italia e sulle misure da intraprendere per monitorarlo e limitarne l’espansione.
Data l’importanza della tematica affrontata, non esclusivamente di interesse apistico, e l’esperienza dei relatori sul tema, si invita tutti a partecipare.

Clicca qui per scaricare la locandina con il programma dell'evento.

 

Neonicotinoidi tossici per le api e per…gli umani

email Stampa PDF

14 marzo 2018

Élyse Caron-Beaudoin, dell'Istituto nazionale di ricerca scientifica (INRS) del Canada, ha trascorso gli ultimi cinque anni per realizzare uno studio sul loro potenziale impatto sulla salute umana sulle donne in gravidanza e sulle donne con cancro al seno, che sarà pubblicato dalla rivista scientifica Environmental Health Perspectives . 
"A nostra conoscenza, è il primo allarme sull'effetto di neonicotinoidi come perturbatori endocrini negli esseri umani. Questi studi dovrebbero essere fatti prima di consentire l'uso dei prodotti", ha dichiarato Thomas Sanderson della INRS-Institut Armand-Frappier.

 

Un nuovo studio sulle alternative ai dannosi insetticidi Neonicotinoidi

email Stampa PDF

27 febbraio 2018

ebc Il Gruppo di Lavoro della Task Force sui pesticidi sistemici ha appena pubblicato un nuovo studio che mette radicalmente in discussione l’utilità degli insetticidi neonicotinoidi. I ricercatori di diverse nazionalità confermano che esistono alternative efficaci ai semi conciati con neonicotinoidi.  Con la revisione di più di 200 studi sulle performances dei neonicotinoidi, il gruppo di lavoro documenta sia l'inefficienza di questi insetticidi, sia le alternative possibili.

 

Firmata l’intesa per le buone pratiche agricole e la salvaguardia del patrimonio apistico

email Stampa PDF

24 ottobre 2017

Si è svolta  a Roma, presso il Palazzo dell’Agricoltura la firma dell’intesa per l’applicazione delle buone pratiche agricole e la salvaguardia delle api nei settori sementiero e ortofrutticolo.

2017 firma protocollo sementi

All’incontro, svoltosi alla presenza del Vice Ministro Andrea Olivero, hanno partecipato le organizzazioni professionali agricole Confagricoltura e Confederazione italiana agricoltori, Alleanza cooperative, Associazione italiana sementi, Associazione sementieri mediterranei (AS.SE.ME.), Confederazione agromeccanici e Agricoltori Italiani (i contoterzisti), gli agricoltori moltiplicatori di semi (Coams), la Federazione nazionale dei commercianti di prodotti per l'agricoltura, la Federazione Apicoltori Italiani (FAI) e la Unione Nazionale Associazioni Apicoltori(UNAAPI).

 

Rinvenuto un esemplare di Vespa velutina in Toscana

email Stampa PDF
27 giugno 2017

velutina toscanaLa Vespa velutina prosegue la sua espansione, dopo Liguria, Piemonte, Lombardia e Veneto anche in Toscana è stato rinvenuto il calabrone asiatico. 

Un calabrone adulto è stato ritrovato a Pietrasanta (LU) a circa 150 chilometri dall'area di infestazione. Il sito stopvelutina ha comunicato il ritrovamento dell'esemplare che è stato raccolto dal veterinario Enrico D’Addio, specializzato in patologia apistica e apidologia generale, ed è stato identificato da Antonio Felicioli del Dipartimento di Scienze veterinarie dell’Università di Pisa, referente locale della rete scientifica di Stop Velutina. Sebbene la presenza dei nidi nella zona noi sia confermata è necessaria la massima allerta ed è necessario rafforzare la già presente rete di monitoraggio gestita dal Crea e dalle associazioni apistiche regionali ToscanaMiele, ARPAT (Associazione regionale produttori apistici toscani) e AAPT (Associazione apicoltori delle province toscane).

Link alla notizia sul sito stopvelutina

 


Pagina 1 di 18


logoriftec1