Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

E...nove! Nono apiario con Aethina

29 settembre 2014

2014.09.24 PericoloIndividuato nono focolaio di Aethina.                                      E' da sottolineare che:

  • gli apiari con presenza del parassita sono stati individuati tutti in una zona ben circoscritta (che comprende tre comuni: Gioa T.  Rosarno e S. Ferdinando) e (tranne il primo); sempre e solo con coleotteri adulti.
  • Solo grazie alla attiva e fattiva collaborazione tra veterinari e apicoltori si stanno attivando e concretizzando, finalmente, controlli a tappeto nelle varie direzioni, con visite ispettive che coprono già una buona percentuale degli apiari a rischio, sia nella Piana sia nella zona vicina della Provincia di Vibo V. 
  • Molti sono gli apicoltori allertati e molti apicoltori sia nell'epicentro e sia d'altre parti della Calabria e d'Italia stanno effettuando visite mirate autonomamente.
  • Quando hanno trovato qualcosa, gli apicoltori hanno segnalato subito i sospetti ai Servizi.
  • Si sono variamente attivati controlli in molti degli altri e vari contesti a rischio (ad es.: crotonese, aziende di varie parti d'Italia che hanno effettuato nomadismo in Calabria) e per ora non è stato fortunatamente trovato nulla!
 

Aethina: il CRT Patologie Apistiche intervista Jeff Pettis

29 settembre 2014

Jeffery S Pettis ricercatore capo presso il centro di ricerca apistico dell'USDA (United States Depfoto pettisartment of Agriculture) di Beltsville, intervistato dal CRT Patologie Apistiche dell'Unaapi, ha illustrato la situazione dell'infestazione da Aethina tumida (piccolo coleottero degli alveari) negli Stati Uniti. Le maggiori criticità emergono per la gestione dei melari, ed in alcuni areali nell'utilizzo dei mini nuclei di fecondazione. Nel proporre l'intervista integrale, ringraziamo nuovamente Jeff Pettis per la disponibilità e l'interesse dimostrato.

 

 

Bande diagnostiche per monitorare Aethina tumida

26 settembre 2014

2014.09.24 Aethina-tumida

Il CRT Patologie Apistiche Unaapi invita tutti gli apicoltori, soprattutto chi ha o ha avuto alveari in Calabria o ancora ha acquistato api dalla Calabria, a verificare la presenza di Aethina tumida nei propri alveari e a segnalare eventuali anomalie alle autorità sanitarie. Oltre alla metodica di esame approfondito degli alveari descritta dal CRA-API è possibile utilizzare delle semplici bande diagnostiche in plastica che possono essere prodotte dagli apicoltori, introdotte negli alveari dalle porticine senza aprirli e lette due giorni dopo. Il CRT Patologie Apistiche Unaapi ha predisposto una scheda tecnica sulla metologia sulla base dell'analisi della letteratura scientifica e dei preziosi consigli del dr. Jeffrey Pettis (USDA-ARS research leader).

Scarica la scheda tecnica [PDF]

 

Report riunione in Calabria per emergenza Aethina

24 settembre 2014

2014.09.24 Aethina-tumidaDi seguito pubblichiamo il report del presidente di Unaapi, Francesco Panella, sulla riunione cui ha partecipato a Catanzaro il 22 settembre per l'emergenza Aethina tumida.

 

In Val Venosta il primo Comune d'Europa senza pesticidi

aggiornato 10 settembre 2014 

20140907 comuneMalles in Val Venosta è il primo Comune d'Europa che ha bandito dal proprio territorio l'uso dei pesticidi. Con un referendum più del 75% dei votanti si è espresso per il divieto di utilizzo di pesticidi ed erbicidi nei campi. Altissima la partecipazione, 3.348 le schede valide su 4.837 aventi diritto. Hanno votato 7 cittadini su 10.

 

USA: contaminati da neonicotinoidi tutti i fiumi del Midwest

26 luglio 2014

neonics graphicLa United States Geological Survey -USGS - è l'agenzia scientifica del Governo degli Stati Uniti che studia territorio, risorse e rischi naturali nel paese.  E’ un ente di ricerca privo di poteri normativi che studia i fenomeni ambientali.

Un nuovo, importante studio di USGS indaga ed effettua prelievi e analisi, per la prima volta, sulla qualità delle acque e quindi accerta la diffusa contaminazione da neonicotinoidi di tutti i corsi d'acqua del Midwest, pubblicato da Environmental Pollution.

L’ uso di insetticidi sistemici è drammaticamente aumentato negli ultimi dieci anni negli Stati Uniti, soprattutto nel Midwest.

 L'uso di clothianidin nel mais nel solo Iowa è quasi raddoppiato tra il 2011 e il 2013.

 

Studio USA sui neonicotinoidi in agricoltura: non solo dannosi, inutili!

19 luglio 2014

20140719 seminaIl Center for Food Safety ha pubblicato uno studio di revisione della letteratura scientifica che accerta come i trattamenti insetticidi neonicotinoidi alle sementi comportano ben pochi benefici, non aumentano i raccolti, e causano invece danni ambientali ed economici. Lo studio dimostra che i benefici non superano i costi.

Gli autori hanno esaminato 19 studi peer-reviewed sulla relazione tra i trattamenti a base di neonicotinoidi e i rendimenti reali delle principali colture statunitensi. Otto studi hanno trovato che i trattamenti a base di neonicotinoidi non hanno fornito alcun significativo beneficio di rendimento, mentre 11 studi hanno mostrato benefici inconsistenti. Gli studi confermano evidenze provenienti da paesi europei che sono stati in grado di mantenere i raccolti, anche dopo aver vietato i neonicotinoidi. La revisione chiama in causa l'agenzia EPA - Environmental Protection Agency -per aver mancato condurre una approfondita analisi costi-benefici e incita EPA a sospenderne l'autorizzazione d'uso.

 

Nuova valutazione scientifica mondiale sui pesticidi sistemici: minaccia per api e biodiversità

Aggiornato il 28 giugno 2014

task force pesticidesPer quattro anni, 29 scienziati, membri della Task Force sui Pesticidi Sistemici, hanno condotto una valutazione globale su neonicotinoidi e fipronil e ne hanno preannunciato, oggi 24 giugno, in conferenza stampa a Bruxelles, la pubblicazione entro breve tempo. 

La valutazione di questo studio – con peer-review di 800 studi - conferma che neonicotinoidi e fipronil sono dei tattori chiave del declino delle api. Lo studio va anche oltre poiché la sua principale conclusione è il grave rischio da neonicotinoidi e fipronil per la biodiversità e gli ecosistemi.

Bee Life - Coordinamento Apistico Europeo saluta e apprezza a pieno questa valutazione indipendente, che conferma e chiarisce i danni constatati in campo dagli apicoltori negli ultimi 20 anni.

 

Il polverone sulle api dei pusher di pesticidi per proteggere i loro profitti

26 giugno 2014

20140626 follow the honeyBayer, Syngenta, Monsanto usano le stesse tattiche collaudate dai Big del Tabacco.

L'associazione Amici della Terra ha pubblicato un nuovo rapporto, redatto dall'avvocato Michele Simon, sulle tattiche utilizzate da Bayer & C. per condizionare e ritardare l'azione normativa sui neonicotinoidi.

Scarica il report (in inglese)

 

Settembre, è ora di misurare la varroa

varroa attaca ape

15 settembre 2014

Il Centro di Referenza Tecnico per le Patologie Apistiche (CRT-PA Unaapi), propone anche per il 2014 il monitoraggio dell'infestazione da varroa negli alveari italiani.

La rete di rilevatori, costituita da tecnici ed apicoltori, misurerà e attraverso la compilazione di un apposito modulo on-line comunicherà il grado di infestazione di apiari dislocati su tutto il territorio nazionale.

Per poter correttamente interpretare i dati, i rilevamenti verranno eseguiti in determinati periodi (10-20 giugno, 10-20 luglio, 10-20 settembre e 10-20 ottobre) con il metodo dello zucchero a velo (ZAV).

Diventa anche tu rilevatore di varroe, accedi al modulo on-line

 

2° Concorso di vignette "Le Api per un'agricoltura durevole"

25 agosto 2014 

vignetta concorsoL'Unione Nazionale Associazioni Apicoltori Italiani (Unaapi), l'Associazione Apicoltori Professionisti Italiani (Aapi) e il Consorzio Nazionale Apicoltori Italiani (Conapi) indicono la seconda edizione del Concorso Premio per la migliore vignetta dedicata alla tematica della sopravvivenza delle api e degli insetti impollinatori denominato: "Le Api per un'agricoltura durevole".

Con il Patrocinio di Slow Food Italia e di Greenpeace Italia

 

Leggi tutto  per  tempi  e modalità di partecipazione...

 

E’ l’ora: Bando dei neonicotinoidi!

22 luglio 2014

20140722 monbiotIl giornalista George Monbiot ha pubblicato sul quotidiano The Guardian un importante e bello articolo, il 15 luglio 2014 dal titolo:

"E’ l’ora del Bando dei neonicotinoidi!
Per evitare un’altra primavera silenziosa Questi pesticidi distruggono ogni forma di vita in natura: l’evidenza non può essere negata.
Solo una moratoria mondiale potrà fermarli".

La traduzione dell’articolo di Monbiot, a cura di Unaapi: 

 

E' provato: dai neonicotinoidi sterminio dell'avifauna!

18 luglio 2014

rondine alamyUna nuova ricerca, pubblicata da Nature, dimostra come le popolazioni di uccelli siano nettamente diminuite nelle aree agricole a forte impiego di neonicotinoidi. Il drammatico e inarrestabile declino ha coinvolto principalmente storni, passeri e rondini;  e in generale tutti gli uccelli insettivori.

 

Concepimento e gravidanza nel raggio di 1,5 km da pesticidi? Più bimbi autistici!

28 giugno 2014 

20131218 pesticidi gravidanzaI dubbi e gli indizi si sono affastellati per anni, un nuovo e importante studio del Davis Mind Institute dell’Università della California di  Sacramento oggi conferma e dimostra la relazione fra esposizione (nel raggio di 1,5 km!) nel periodo del concepimento e prima gravidanza a pesticidi e l’incremento di autismo e disturbi cognitivi vari.

Accertati gli effetti nefasti sulla funzionalità delle sinapsi della comunicazione neuronale, provocati da tre fra le principali famiglie di pesticidi di maggior utilizzo: gli organofosfati, i piretroidi e i carbammati.

 

Canada: dai neonicotinoidi la più grande minaccia alla biodiversità

30 maggio 2014

20140530 canadaLa scienziata Christy Morrissey dell'Università di Saskatchewan ha denunciato gli effetti da contaminazione da neonicotinoidi delle zone umide e praterie del Canada.

L'utilizzo crescente negli ultimi anni, e su sempre più colture, di neonicotinoidi nel Canada occidentale sta avendo effetti nelle zone umide del paese, con un possibile e devastante "effetto domino" su insetti e uccelli.

Guarda il servizio giornalistico canadese con l'intervista a Christy Morrissey (in inglese)

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

   inglese_18x12 francese_18x12 spagnola_18x12 tedesca_18x12

beelife banner salvare le api

 
 
 

spia 3

Spia - Tel 051 361466

Compila modulo web
  di segnalazione



logoriftec1

logoriftec2

Previsioni Meteo

meteo