Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

TAR di Calabria: illegittima la mattanza d'api!!!

20 dicembre 2014

aethina piu

L'attesa ordinanza del TAR della Regione Calabria a fronte del ricorso, presentato dall'apposito comitato rappresentativo della gran maggioranza di apicoltori calabresi, per la sospensione del decreto d' incenerimento degli apiari con rilevata presenza di A. tumida,  chiede al Ministero della Salute un supplemento istruttorio "affinché chiariscano e motivino specificamente sui seguenti punti: la necessità di un provvedimento che determini la distruzione dell’intero apiario (anziché dell’alveare e la disinfestazione delle arnie)la necessità di eliminare il coleottero dal territorio regionale e nazionale ovvero la possibilità di fare ricorso a strumenti alternativi, in considerazione delle difficoltà logistiche e tecniche esistenti per l’eliminazione dello stesso (che può vivere anche al di fuori degli alveari ed è capace di spostarsi anche per molti chilometri); l’idoneità degli strumenti adottati a eliminarlo o a impedirne la diffusione e la possibilità di utilizzare uno strumento meno invasivo, rispetto alla distruzione degli apiari, per perseguire il medesimo fine, in base al principio di proporzionalità.

Il TAR impone quindi alla Salute, nel più breve tempo possibile (entro 45 giorni), di spiegare se e come è eradicabile il parassita e con quali mezzi.

Pertanto restiamo in attesa di chiare e motivate ragioni che vadano al di là delle fantasiose e inconsistenti motivazioni, accompagnate da tanti  "lo impone la norma", "ce lo chiede l'Ue", sentite negli ultimi tempi  nelle riunioni e incontri avuti con i rappresentanti del  Ministero della salute.

Di seguito il ricorso del gruppo di apicoltori calabresi del Gruppo Autonomo, contro l'ordinanza emessa dal Presidente della Giunta Regionale in merito alla gestione dell'emergenza A.tumida.

A rimarcare una volta di più la notevole la capacità d'iniziativa degli apicoltori calabresi per far fronte collettivamente e concretamente contro il parassita, così come contro improvvide imposizioni.

Scarica il ricorso degli apicoltori.

Scarica l'ordinanza del TAR

 

Aethina tumida: pubblicato il decreto su eradicazione ed indennizzi

19 dicembre 2014

silvio borrello

Nella odierna gazzetta ufficiale  (GU n.294 del 19-12-2014) è stato pubblicato il decreto del direttore generale della sanità Silvio Borrello contenente "Misure straordinarie di eradicazione ed indennizzo conseguente all'infestazione da Aethina tumida".

 Viene confermata la linea di intervento che prevede  "la distruzione di tutti gli alveari presenti nell'apiario, dei nuclei, delle api regine o di qualsivoglia materiale biologico in grado di veicolare uova, larve o adulti di Aethina tumida".

 

 

Aethina a Geo & Geo

20 dicembre 2014

rai geoLe api ancora in primo piano sui media, questa volta per parlare di Aethina T.

Francesco Panella è stato nuovamente ospite della trasmissione Geo & Geo, andata in onda lo scorso 15 dicembre, insieme a Antonello Paparella, veterinario e biologo alimentare. 

Guarda la puntata di Geo & Geo del 15/12/2014, al minuto 1:34:00

 

11 dicembre a Roma, Aethina/Veterinaria: avanti tutta con prepotente deficienza!

12 dicembre 2014

Nella precedente riunione alla Salute del 1 dicembre abbiamo inteso, a fine riunione, nelle parole del dottor Santucci una prima disponibilità sia al dialogo e sia  a riconsiderare le misure sino a oggi assunte. Abbiamo poi letto le dichiarazioni del Vice Ministro del Mipaaf, Andrea Olivero, con l’importante orientamento dell’Agricoltura ad affrontare ben altrimenti e complessivamente l’emergenza A. tumida.  Abbiamo quindi interpretato l’invito a partecipare all’Unità centrale di Crisi del 11 dicembre come l’avvio, finalmente, di un confronto per costruire un percorso con un minimo di senso , seppur con solo un rappresentante ( ingenuamente abbiamo ritenuto che tale limitazione fosse per la miglior produttività del confronto).

Così purtroppo non è stato!

Di seguito come è si è svolto e cosa è emerso dall’incontro programmaticamente gestito per il “non dialogo”.

 

Vota le vignette!

5 dicembre 2014 

vignetta concorsoAperta al pubblico la scelta  delle vignette del 2° concorso "Le api per un'agricoltura durevole".


Vi invitiamo a visionare le vignette in concorso (che trovate qui) e a segnalarci le vostre preferenze .

 

Nuovi studi sugli effetti dei neonicotinoidi

9 dicembre 2014

No comment!

  1. Dosi subletali del pesticida neonicotinoide sono sinergiche con i patogeni e riducono il ciclo vitale delle api.
  2. I neonicotinoidi interferiscono con  gli specifici comportamenti d’ orientamento e volo delle api
  3. Le api esposte a N. ceranae, da solo o in combinazione con l'insetticida, mostrano una forte alterazione dell’immunità dell’intestino medio. Un crescente impatto dell’esposizione sui profili di espressione genica con il tempo è stato identificato, suggerendo l'assenza di recupero dallo stress, che potrebbe comportare  l'elevata mortalità osservata.
  4. In colonie di Bombus Impatiens l'esposizione cronica a imidacloprid e clothianidin riduce la sopravvivenza  delle api regine, interferisce con la ricerca del cibo, e nella memorizzazione delle fonti di nettare
  5. Gravi effetti da neonicotinoidi su insetti non bersaglio, e a concentrazioni molto basse; nella mosca  Drosophila con: tossicità a V (non lineare: maggiore è la dose, la mortalità più alta), diminuzione della fertilità e di accoppiamento.
 

Bee Life torna a ronzare. Parte la Fase II!

1 ottobre 2014

beelifeLa campagna Bee Life torna a ronzare, questa volta per coinvolgere chi non è ancora informato sulla principale causa del declino delle api: i pesticidi. La risonanza e quindi il successo della prima fase ha permesso tra l'altro la raccolta di un cospicuo numero di donazioni. Si riparte quindi oggi, 1° ottobre, con un nuovo appuntamento e con nuovi obiettivi. La seconda fase della campagna, che si concluderà il 31 dicembre, si pone  infatti una nuova, ambiziosa meta: la raccolta di 30mila euro, che si sommano ai 55mila già donati e già investiti nella prima fase, con l'incremento delle attività di Bee Life e il crescente coinvolgimento dei cittadini, in particolare  tramite i social network.

 

I pesticidi killer d’api ingrassano le multinazionali, non l’agricoltura!

10 novembre 2014

Epa logoPersino l’EPA, l’agenzia statunitense, ha dovuto ammettere che i neonicotinoidi non sono utili in agricoltura, a seguito dello studio e analisi di dati produttivi non mistificabili. L’agenzia statunitense notoriamente ha ben poche preoccupazioni e pone assai scarsi limiti all’utilizzo generalizzato di tutte le peggiori sostanze chimiche in agricoltura. Ma con lo studio delle rese produttive ha dovuto prendere atto che l’uso di insetticidi neonicotinoidi (con cui sono conciate gran parte delle sementi di soia coltivate nel paese) non comporta alcun aumento delle rese della soia conciata rispetto alla soia non trattata.

 

Blocco alle spedizioni da Calabria e Sicilia

16 dicembre 2014

gazzufficialeue

Pubblicata in data odierna nella Gazzetta Ufficiale della Unione Europea  (G.U.serie  L n° 369 )  la "DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 12 dicembre 2014 relativa ad alcune misure di protezione a seguito della presenza confermata del piccolo scarabeo dell'alveare in Italia"

Con la pubblicazione in gazzetta vengono fissate le misure che l'Italia deve adottare per evitare la propagazione in Europa dell' A.Tumida.

Nello specifico  l'Italia deve garantire il divieto di spedizione da Calabria e Sicilia (intere regioni) verso altre zone dell'Unione di:  api mellifere, calabroni (cattiva traduzione, si intende: bombi NDR) , sottoprodotti apicoli non trasformati, attrezzature apistiche, miele in favo per il consumo umano.

 

 

Le proposte di Unaapi e Conapi e degli apicoltori di Calabria e Sicilia

10 dicembre 2014

a tumida

E' convocata, il giorno 11 dicembre, al Ministero della Salute l'Unità di Crisi su A.tumida, con la partecipazione di responsabili veterinari nazionali e regionali, Izs delle Venezie, Ministeri di Agricoltura e Ambiente, CRA e una assai ristretta rappresentanza degli apicoltori (rigidamente ammesso un solo rappresentante per associazione nazionale). 

Per Unaapi e Conapi parteciperanno F. Panella e G. Guido. Per contribuire al meglio all'analisi della situazione e avanzare proposte costruttive l'Unaapi e il Conapi hanno predisposto un documento unitario d'insieme e hanno fatto proprie le proposte (vedi documento Calabria e documento Sicilia) della gran maggioranza degli apicoltori e delle Associazioni apistiche delle due regioni.

Una vicenda complessa, di seguito la sintesi delle "puntate" precedenti

 

Vice Ministro Olivero: indispensabile lanciare un piano di tutela dell’apicoltura a lungo termine,

4 dicembre 2014

Foto Olivero

Il Vice Ministro per le Poltiche agricole, alimentari forestali, Andrea Olivero, ha oggi risposto alle recenti interrogazioni presentate dai parlamentari del Movimento 5 Stelle (primo firmatario Paolo Parentela) e del gruppo Sinistra Ecologia e Libertà (primo firmatario Adriano Zaccagnini), sulle misure per fronteggiare la diffusione del parassita delle api Aethina tumida.

In riferimento al recente incontro presso il Ministero della Salute il Vice Ministro ha dichiarato: "Nel corso della riunione sono stati esaminati i dati più recenti sulla diffusione dell’Aethina tumida e si è prospettata la necessità di studiare eventuali linee di intervento non più volte alla eradicazione, bensì solo al contenimento. A tal riguardo il Ministero della salute si è dichiarato disponibile ad esaminare le condizioni normative europee per un adattamento della strategia, ferme restando le garanzie sul controllo della movimentazione da assicurare all’Unione europea."

 

 

A proposito di indennizzi

3 dicembre 2014

aethina piu

L’arrivo dell’A.Tumida e i conseguenti incenerimenti di alveari (sottolineo alveari, non api) portano alla ribalta la questione indennizzi. Sul tema da tempo leggo e sento dichiarazioni e affermazioni che poco o niente hanno a che vedere con quanto prevede la norma e che, ho timore e spero di sbagliarmi, portino presto ad aggiungere sconforto allo sconforto.

Mi permetto pertanto di fare il punto sulla questione , senza pretese che quanto riportato sia esauriente o non soggetto a prossime  integrazioni.

 

 

Il massiccio declino degli insetti: minaccia per l'agricoltura

24 novembre 2014

lemonde apeTraduzione dell' articolo di Le Monde, di Stéphane Foucart, sugli accertamenti della Task Force on  Systemic Pesticides, a cura di Unaapi.

 

USA: contaminati da neonicotinoidi tutti i fiumi del Midwest

26 luglio 2014

neonics graphicLa United States Geological Survey -USGS - è l'agenzia scientifica del Governo degli Stati Uniti che studia territorio, risorse e rischi naturali nel paese.  E’ un ente di ricerca privo di poteri normativi che studia i fenomeni ambientali.

Un nuovo, importante studio di USGS indaga ed effettua prelievi e analisi, per la prima volta, sulla qualità delle acque e quindi accerta la diffusa contaminazione da neonicotinoidi di tutti i corsi d'acqua del Midwest, pubblicato da Environmental Pollution.

L’ uso di insetticidi sistemici è drammaticamente aumentato negli ultimi dieci anni negli Stati Uniti, soprattutto nel Midwest.

 L'uso di clothianidin nel mais nel solo Iowa è quasi raddoppiato tra il 2011 e il 2013.

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  Succ 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 3

   inglese_18x12 francese_18x12 spagnola_18x12 tedesca_18x12

beelife banner salvare le api

 
 
 

spia 3

Spia - Tel 051 361466

Compila modulo web
  di segnalazione



logoriftec1

logoriftec2

Previsioni Meteo

meteo